«Persona unica e importante»: Zanoni rende omaggio al partigiano Lorenzoni

"Con la sua scomparsa Treviso perde una figura di riferimento per la sua Storia". Queste le parole di commiato espresse in queste ore dal consigliere regionale del Pd

«Con la scomparsa di Umberto Lorenzoni, Treviso perde una figura di riferimento importante e unica, soprattutto per le giovani generazioni». Con queste parole Andrea Zanoni, consigliere regionale del Partito Democratico ha voluto ricordare il comandante Lorenzoni, partigiano nato a Nervesa della Battaglia, già presidente dell’Anpi provinciale scomparso domenica notte a 92 anni.

«Lo conoscevo personalmente e lo ricordo come un esempio di umanità, sempre schierato a fianco dei più deboli contro le ingiustizie. Ricordo anche la sua rinuncia alla medaglia al valore, aveva perso tre dita mentre preparava un attentato per sabotare un convoglio nazista, chiedendo che fosse assegnata a un partigiano caduto in battaglia. Un abbraccio alle figlie, ai nipoti e a tutta l’Anpi, a cui sono fiero di essere iscritto» ha commentato il consigliere regionale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovata in casa senza vita: albergatrice trevigiana muore a 63 anni

  • Scopre di avere un tumore, maestra d'asilo muore 5 giorni dopo

  • Allarme rosso per il livello del Piave: ordinati gli sgomberi delle golene

  • Maltempo, sui social insulti contro i veneti alluvionati: «Ben vi sta»

  • Esplode una granata nel garage di casa, 19enne trasportato in ospedale

  • Chiama la polizia per far multare le auto in sosta, ma alla fine a essere sanzionato è lui

Torna su
TrevisoToday è in caricamento