Oderzo: l'ambulatorio di endometriosi aprirà una volta ogni due settimane in estate

Le aperture passeranno da una volta a settimana a un'apertura ogni quindici giorni. Decisione presa per la riorganizzazione delle attività ospedaliere da giugno a settembre

In foto: ospedale di Oderzo (Foto d'archivio)

Nell’ambito della riorganizzazione delle attività ospedaliere durante il periodo estivo si comunica che l’ambulatorio dell’endometriosi dell’Unità Operativa di Ginecologia e Ostetricia dell’Ospedale di Oderzo dal mese di giugno al mese di settembre sarà operativo con cadenza quindicinale anziché settimanale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si tratta di una scelta legata sia al minore afflusso durante il periodo estivo sia alla necessità di garantire ferie e turnistica al personale del Reparto. Ovviamente per qualsiasi problematica che abbia carattere urgente anziché programmabile il personale del Reparto è a disposizione delle pazienti. L’ambulatorio di endometriosi dell’ospedale di Oderzo è stato attivato per dare una risposta “dedicata” alle donne, una su dieci secondo le più recenti statistiche, che soffrono di questa patologia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Il Veneto è di nuovo una regione a rischio elevato»

  • Zaia getta acqua sul focolaio: «Contagi non ripresi. Ordinanza non sarà più restrittiva»

  • Zaia, nuova ordinanza: «Doppio tampone per i lavoratori che tornano in Veneto»

  • Positivo al virus in piscina: tutti negativi i tamponi fatti dall'Ulss 2

  • Ecco negozi trevigiani che effettuano la consegna della spesa a domicilio

  • Sbaglia il tuffo da un pontile di Jesolo: grave un 19enne, rischia la paralisi

Torna su
TrevisoToday è in caricamento