Noci negli ospedali della Marca: i futuri assistenti sanitari aiutano la Lilt

L'11, 12, 13, 20, 21 e 22 novembre nei corner di Fondazione di Comunità nei punti ospedalieri la bella iniziativa solidale

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

Saranno gli studenti del primo anno del Corso di Laurea in Assistenza Sanitaria a distribuire le noci della solidarietà negli ospedali di Conegliano e Vittorio Veneto.

Le matricole affiancheranno i volontari della Lilt che invece lo fanno da dieci anni. Fanno parte del piccolo esercito della solidarietà che al motto di “Fare bene per stare meglio” donano un po’ di loro stessi a questo progetto. «Siamo giunti al 10° anniversario della collaborazione tra Lilt, delegazione di Conegliano e Vittorio Veneto e Ulss2 distretto di Pieve di Soligo a favore della Fondazione di Comunità Sinistra Piave nel proporre le noci alla cittadinanza con banchetti all’interno dei presidi ospedalieri di Conegliano e Vittorio Veneto – affermano Iva Bin, presidente di Lilt Conegliano, e Silvana Caputo, presidente di Lilt Vittorio Veneto - Un progetto che vede impegnati, oltre ai volontari delle due delegazioni dell’associazione, anche gli studenti del I° anno del Corso di Laurea Assistenza Sanitaria che ha sede a Conegliano al De Gironcoli. Giovani che saranno gli assistenti sanitari del prossimo futuro e che faranno una prima esperienza, nel territorio, di incontro con la cittadinanza coadiuvati dalla consolidata conoscenza dei volontari Lilt». La raccolta fondi “Noci 2019” distribuirà nel territorio 10mila kg di noci che andranno a sostenere i progetti sociali e solidali di Fondazione di Comunità Sinistra Piave. Una grande campagna che vede coinvolte tante realtà del territorio che si attiveranno per distribuire oltre 5000 sacchetti di noci. Per gli studenti (sono 41) è un’iniziativa che si inserisce nel percorso formativo e sarà un primo banco di prova per sperimentare il loro approccio con le persone. Le noci solidali saranno distribuite dagli studenti e dai volontari Lilt nei presidi ospedalieri di Conegliano (al civile e al De Gironcoli) e Vittorio Veneto, nelle sedi del Distretto (in via Galvani a Conegliano e in via Lubin a Pieve di Soligo) dove saranno posizionati degli appositi corner nei giorni 11, 12 e 13 novembre, e 20, 21 e 22 novembre. Quest’ anno ricorre il decennale di questa iniziativa che è diventata tratto distintivo della Fondazione.

«Grazie all’impegno di oltre mille volontari, un piccolo esercito della solidarietà, in sinergia con associazioni ed istituzioni, la campagna Noci è ormai riconosciuta come patrimonio della comunità – afferma Fiorenzo Fantinel, presidente di Fondazione – Un esempio di come facendo rete si ottengono ottimi risultati. È l’iniziativa che ha dato il la al fundraising di Fondazione, attraverso cui si possono realizzare molti progetti sociali e solidali sul territorio. Ecco perché la campagna Noci è una valore ed un patrimonio per la comunità». Fondazione di Comunità grazie all' impegno di tanti volontari, associazioni, Comuni, Ulss2, Lilt, Banca della Marca e altre istituzioni del territorio, distribuisce ogni anno circa 100 quintali di noci a cittadini, famiglie, aziende, gruppi organizzati che poi vendono i sacchi ed il ricavato viene devoluto a Fondazione. Le noci si possono trovare in tutte le filiali di Banca della Marca, negli eventi organizzati nelle piazze dei vari Comuni, negli ospedali e distretti sanitari dell’Ulss2 (nelle giornate dedicate) e presso la segreteria di Fondazione (via Ortigara 131 a Conegliano tel. 0438 663865 mail info@fondazionesinistrapiave.it).

Torna su
TrevisoToday è in caricamento