L'equipe trevigiana del dottor Cernetti fa scuola ai cardiologi italiani

Mercoledì 16 ottobre saranno trasmessi in diretta dal Ca’ Foncello due delicati interventi d'avanguardia condotti dal medico trevigiano che commenta: «Sarà un grande onore»

Importante evento che vede protagoniste le Cardiologie/Emodinamiche  degli ospedali di Treviso e Castelfranco, dirette dal dottor Carlo Cernetti.

Mercoledì 16 ottobre dalle Sale della Emodinamica di Treviso l'equipe di Cardiologia trasmetterà via satellite: dalle ore 8 alle 9.30 un intervento di ricostruzione complessa, mediante angioplastica coronarica, di due  arterie coronariche fortemente ristrette dal processo di occlusione secondario ad aterosclerosi di una donna di 66 anni. Dalle 10 alle 11.30 un intervento di  correzione di un’importante patologia molto frequente negli ultrasettantenni, la stenosi aortica che verrà corretta mediante l'impianto, con paziente sveglio passando attraverso l’arteria femorale,  di valvola aortica nuova che verrà apposta sopra a quella disfunzionante di un paziente di 78 anni. «Essere stati scelti con altri tre centri a livello nazionale per fare "scuola" in diretta televisiva ai duemila partecipanti al congresso è un grande onore e un riconoscimento del nostro alto livello di attività e di erogazione di interventi di alta complessità in campo cardio-vascolare – sottolinea Cernetti - I due interventi saranno trasmessi live al Congresso Nazionale Gise (Società che raduna tutte le emodinamiche Italiane), in programma a Milano presso il Mi.Co Congress Center». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scopre di avere un tumore, maestra d'asilo muore 5 giorni dopo

  • Trovata in casa senza vita: albergatrice trevigiana muore a 63 anni

  • Travolto dal suo furgone mentre lo sta caricando, muore ambulante

  • Si era dato fuoco di fronte al "Per Bacco", muore dopo cinque giorni di agonia

  • Aneurisma fatale, muore dopo due mesi in ospedale: era appena diventato papà

  • Maltempo, sui social insulti contro i veneti alluvionati: «Ben vi sta»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento