A Castelfranco screening visivo pediatrico gratuito

In Piazza Fusinato con l’Unione Italiana Ciechi e il personale dell’Ulss 2 Marca trevigiana

Oggi a Montebelluna e domani a Castelfranco Veneto. Due tappe importanti, nel Distretto di Asolo dell’Ulss 2 Marca trevigiana, per l’unità mobile dell' Unione Italiana Ciechi di Treviso, dedicate allo screening visivo pediatrico gratuito. Un servizio importante e prezioso che vede insieme all’Unione Italiana ciechi il personale dell’Ulss 2. Nella giornata odierna  l'unità mobile attrezzata è stata parcheggiata nell’area pedonalizzata di Corso Mazzini a Montebelluna. Domani, invece, sarà  in  piazza Arnaldo Fusinato a Castelfranco Veneto  dalle ore 9 alle 12.30 e dalle 14,00 alle 17,00.

Queste iniziative nascono dalla consapevolezza che, nonostante le diverse campagne informative di profilassi visiva, esistono ancora sacche di popolazione dove la cultura della prevenzione non è pienamente arrivata e i progetti rivolti ai bambini, attraverso l’informazione e un controllo visivo, mirano proprio a tutelare la vista dei più piccoli. L’obiettivo del cheek up è l’individuazione precoce delle patologie, che interferiscono con il processo di acquisizione dell’immagine compromettendo un normale sviluppo dell’apparato visivo. Vi sono, infatti, anomalie visive che si presentano precocemente e che possono rimanere sconosciute. Come è noto, non sempre i bambini riferiscono di avere dei disturbi; invece, sottoponendo loro ad un esame che prevede dei semplici test di valutazione del normale sviluppo dell’apparato visivo, del suo corretto funzionamento sia in termini di acuità visiva che di motilità, ogni anomalia che si presenti può essere corretta precocemente evitando che permanga per tutta la vita.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Voglio ringraziare di cuore la disponibilità dell'Unione Italiana Ciechi per il servizio e per la collaborazione che svolge -ci tiene a sottolineare Francesco Benazzi, direttore generale dell’Ulss 2 Marca trevigiana- si tratta di attività fondamentali per la prevenzione e per raggiungere il più alto numero possibile di famiglie». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Il Veneto è di nuovo una regione a rischio elevato»

  • Zaia getta acqua sul focolaio: «Contagi non ripresi. Ordinanza non sarà più restrittiva»

  • Zaia, nuova ordinanza: «Doppio tampone per i lavoratori che tornano in Veneto»

  • Positivo al virus in piscina: tutti negativi i tamponi fatti dall'Ulss 2

  • Ecco negozi trevigiani che effettuano la consegna della spesa a domicilio

  • Sbaglia il tuffo da un pontile di Jesolo: grave un 19enne, rischia la paralisi

Torna su
TrevisoToday è in caricamento