A Treviso il primo corso per diventare Clown di corsia

Nei giorni 8-9-10 Marzo 2019 si svolgerà il primo Corso Base per volontari Clown di Corsia di Vip Treviso Odv presso la sala dell’oratorio della parrocchia di San Lazzaro

Una scena del film "Patch Adams" con Robin Williams

L’associazione di volontari clown di corsia Vip (Viviamo in positivo Treviso Odv) è nata da un progetto di Vip Venezia Onlus. In questi giorni Vip Treviso Odv è alla ricerca di nuovi volontari da formare per prestare servizio presso le strutture ospedaliere di zona ed anche in alcune strutture socio-sanitarie delle province di Treviso e Venezia.

Portare un sorriso ovunque si soffre un disagio, nelle corsie d’ospedale o nelle case di riposo, nelle case famiglia ed anche all’estero: questa è la missione dell'associazione trevigiana. Il corso alternerà teoria a pratica. Comprende esercizi di fiducia, sintonia, tecniche di comico-terapia, mimo, personaggio-clown, gag, lezioni di igiene. Nelle date di mercoledì 12 dicembre, martedì 15 gennaio e venerdì 1 febbraio alle ore 20.30 presso una sala dell’oratorio della parrocchia di San Lazzaro si terranno le tre serate di presentazione del corso base per volontari Clown di Corsia di Vip Treviso Odv. Viviamo In Positivo Treviso Odv fa parte della Federazione VIP ViviamoInPositivo Italia Onlus che coordina 62 associazioni VIP sparse in tutto il territorio italiano e Repubblica di San Marino, accomunate dall’obiettivo principale di promuovere il Vivere in Positivo e il volontariato Clown in ogni situazione di disagio fisico o sociale, non solo in Italia, ma anche nei Paesi in via di sviluppo, la Federazione vanta attualmente la collaborazione di circa 4 mila volontari clown Vip che prestano settimanalmente servizio in oltre 200 strutture ospedaliere e sociosanitarie in tutta Italia. Con il naso rosso e il camice della Federazione, i volontari clown Vip vivono la loro missione di gioia contagiando di sorrisi bambini, adulti e anziani in situazioni di disagio fisico o sociale.

Viviamo In Positivo è l’espressione esteriore di un modo di pensare, una vera filosofia di vita. Il volontario Vip trasforma innanzitutto il proprio modo di pensare e di vivere, imparando giorno dopo giorno ad attingere a tutte le proprie risorse positive per affrontare gioiosamente con i propri compagni clown il servizio in ospedale e agire positivamente anche in situazioni difficili. Attraverso una formazione costante e avanzata, i volontari clown prestano regolarmente servizio nelle strutture ospedaliere e sanitarie in tutta Italia ricevendo una formazione di base uniforme che permette a ogni volontario di acquisire la stessa competenza necessaria per il servizio in qualunque parte d’Italia grazie ad un allenamento costante. Ogni gruppo Vip Italia Onlus nasce come associazione di secondo livello senza fini di lucro di associazioni no profit, di Volontariato, Onlus e associazioni di promozione sociale, gruppi costituiti, organizzazioni e organismi di volontariato e agisce a livello locale perseguendo esclusivamente la finalità comune di solidarietà sociale. I volontari clown Vip si riconoscono perché indossano camici coloratissimi, con le maniche a righe bianco/gialle e bianco/verdi e il colletto rosso. Insieme all’inseparabile naso rosso, i volontari clown Vip portano spensieratezza nei reparti ospedalieri, irrompendo con dolcezza nelle stanze, giocando con lo stupore e la meraviglia dei pazienti e coinvolgendo i parenti e il personale ospedaliero. In questo modo anche una stanza d’ospedale appare più colorata e allegra, e l’atmosfera più serena e rilassata contribuisce al recupero del benessere dei pazienti stessi. L’attività di Vip Italia non si limita alle strutture socio-sanitarie: anche nelle scuole e nelle piazze italiane si possono incontrare i volontari clown Vip, che partono anche per missioni nei Paesi in via di sviluppo. Il linguaggio universale del clown e l’istintiva allegria che esso genera sono il veicolo più adatto a entrare in contatto con studenti e ragazzi per sensibilizzarli sui temi della solidarietà e del volontariato e per andare oltre le barriere linguistiche. 

Potrebbe interessarti

  • Crisi cardiaca alla festa di nozze: bimbo di un mese perde la vita

  • Malattia incurabile: papà trevigiano muore a soli 38 anni

  • Lega, è partita la corsa alla poltrona di Zaia

  • Vesuvio a rischio eruzione: il Veneto potrebbe ospitare i napoletani sfollati

I più letti della settimana

  • Astronave aliena atterra a Ca' Tron: il video fa il giro del web

  • Tragedia sul Piave, si tuffa in acqua e viene trascinato via dalla corrente

  • Crisi cardiaca alla festa di nozze: bimbo di un mese perde la vita

  • Travolto da un'auto mentre cammina a bordo strada, muore un 67enne

  • Si schianta con la bici contro un'auto sul Montello, 41enne in coma

  • Semina il panico in città, poi punge con una siringa un carabiniere

Torna su
TrevisoToday è in caricamento