Sportelli presi d'assalto per il cambio medico: orari prolungati e 5 operatori al lavoro

L'Ulss 2 ha dovuto prendere una serie di importanti provvedimenti per far fronte alle lunghe code che si sono formate in questi giorni agli sportelli del distretto di Pieve di Soligo

Dopo l’eccezionale afflusso in corso da ieri presso gli sportelli della sede di Pieve di Soligo per le procedure di cambio medico, l’Ulss 2 ha voluto precisare che: le code e i tempi d'attesa record di questi giorni sono legati alla contemporanea cessazione, dal 1 novembre, di due medici di medicina generale del Comune trevigiano.

L’accesso agli sportelli è regolamentato tramite numero di prenotazione, in modo che l’utente possa meglio gestire l’attesa, sulla base del proprio numero. Per far fronte all’afflusso eccezionale è stato disposto l’ampliamento dell’orario di apertura degli uffici (aperti dalle 7.30 a oltranza fino ad esaurimento delle prenotazioni) e il potenziamento dell’organico. Lunedì 21 ottobre c’erano quattro operatori contro i due consueti, da oggi sono cinque. Si ribadisce che, a norma di legge, non è possibile calendarizzare le convocazioni in date diverse, al fine di  garantire a tutti gli assistiti uguali possibilità di scelta tra i medico disponibili.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scopre di avere un tumore, maestra d'asilo muore 5 giorni dopo

  • Trovata in casa senza vita: albergatrice trevigiana muore a 63 anni

  • Allarme rosso per il livello del Piave: ordinati gli sgomberi delle golene

  • Travolto dal suo furgone mentre lo sta caricando, muore ambulante

  • Si era dato fuoco di fronte al "Per Bacco", muore dopo cinque giorni di agonia

  • Maltempo, sui social insulti contro i veneti alluvionati: «Ben vi sta»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento