Medicinali porta a porta per le persone in difficoltà: progetto approvato

Il servizio promosso dal Comune di Mogliano sarà dedicato agli Over 65 anni, disabili con difficoltà motorie e persone senza aiuto di familiari. Firmato il protocollo d'intesa

Medicinali a domicilio: sta per essere avviato anche a Mogliano un nuovo servizio che darà alle persone più fragili la possibilità di ricevere a casa le medicine di cui ha bisogno.

Il servizio sarà organizzato dal Comune sulla base di una convenzione promossa dall’associazione Comuni della Marca trevigiana e Farmacieriunite, cui il Comune di Mogliano ha aderito. «Sempre più si acuiscono le difficoltà per persone anziane, disabili, senza rete familiare di supporto, a far fronte alla quotidianità, specie se ci sono patologie che rendono indispensabili cure quotidiane. Per questo motivo abbiamo aderito a questo servizio che ha lo scopo di alleviare questo disagio e andare incontro alle esigenze di questa parte di popolazione. Anche questo progetto rientra nella rete di sostegno della popolazione più esposta alle difficoltà che il Comune ha attuato. In particolare l’attivazione di questo servizio è teso ad agevolare la popolazione fragile nell’accesso ai farmaci e, in generale, ai servizi che le farmacie sono in grado di fornire sul territorio», hanno commentato il sindaco Carola Arena e l’assessore alle politiche sociali Tiziana Baù. Il protocollo tra il Comune e le farmacie che aderiranno al servizio, prevede che la consegna a domicilio debba essere richiesta dall’avente diritto, o da un suo caregiver, telefonando  tra le farmacie aderenti al protocollo, a quella da lui.

Le richieste telefoniche andranno effettuate dal lunedì al venerdì nella fascia oraria di apertura delle farmacie e sulla base di ricetta medica (o dei riferimenti identificativi della ricetta elettronica), per i farmaci che ne hanno necessità. Al momento della richiesta la farmacia comunica gli eventuali costi dei medicinali a carico del cittadino mentre  Il servizio di consegna a domicilio sarà totalmente gratuito. Le richieste verranno evase, con la maggiore sollecitudine possibile, e nel rispetto rigoroso di tutte le norme sull'obbligo della ricetta, trasporto ottimale dei medicamenti e indicazioni adeguate su posologia e corretta conservazione, il tutto a garanzia dei cittadini. L’unione di Amministrazione comunale, farmacie aderenti ed eventuali associazioni di volontariato che daranno la loro disponibilità ad essere coinvolte in questo progetto, permetterà ancora una volta di concretizzare sul territorio di Mogliano il principio di sussidiarietà, dando vita ad una rete capace di fornire un servizio fondamentale soprattutto per le fasce più deboli della popolazione.

Potrebbe interessarti

  • Male incurabile, giovane mamma perde la vita a soli 44 anni

  • Pioggia, vento e grandine: la Marca ancora nella morsa del maltempo

  • Lutto tra le colline del prosecco, addio a Fabio Ceschin

  • Sorgenti del Piave, la commissione di esperti conferma: «Sono in Veneto»

I più letti della settimana

  • Tragico frontale a Borgoricco, morto un prete di 82 anni

  • Centauro 21enne si schianta contro un'auto: è grave all'ospedale

  • Si schianta contro un'auto con la Vespa, muore 45enne

  • Preso a bastonate e soffocato con un cuscino: arrestate per omicidio

  • Malore fatale nella notte, muore una 45enne

  • Segrega in casa e picchia la moglie e la figlia di 14 anni: arrestato 50enne padre-padrone

Torna su
TrevisoToday è in caricamento