Gli Alpini di Conegliano donano 7mila euro ai bambini de La Nostra Famiglia

Splendido gesto da parte delle Penne Nere che hanno voluto devolvere il ricavato della 25esima marcia di primavera ai piccoli ospiti dell'associazione di Conegliano, grande cuore

Gli alpini della Sezione Alpini di Conegliano si sono dati appuntamento lunedì 24 giugno presso La Nostra Famiglia di Conegliano per consegnare nelle mani di Gigliola Casati, direttrice generale regionale, il ricavato della Marcia di Primavera svoltasi il primo maggio scorso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tra i presenti grande soddisfazione per la buona riuscita dell’evento grazie alla bella giornata di sole, per la partecipazione numerosa, per il clima di festa e solidarietà ma specialmente per la puntuale ed efficace organizzazione da parte degli Alpini. La marcia ha avuto un sapore particolare perché sono 25 anni che gli alpini del Gruppo Città organizzano questa manifestazione, aiutati da altri 12 gruppi e associazioni di volontariato del coneglianese, una tappa importante di fedeltà e di impegno nel sociale. Questa è stata anche l’edizione senza il Capogruppo Piero Masutti, storico collaboratore che alcuni mesi fa è “andato avanti” lasciando un segno indelebile della sua dedizione al prossimo e della sua responsabilità di essere alpino e Capogruppo, confida l’alpino Silvano Armellin al vertice dell’organizzazione della marcia. Il ricavato della manifestazione, 7000 euro, è stato destinato per le attività dei bambini e ragazzi del presidio di Conegliano, una parte verrà destinata all’acquisto di un attrezzatura per la riabilitazione sulla quale verrà posta una targa a ricordo di “Piero”, come sottolinea Giovanni Gasponi attuale Capogruppo del Gruppo Città “siamo certi che questo gesto rappresenta ciò che è stato per noi alpini ma ancor di più testimonia l’attenzione che aveva  verso gli altri, in particolare per le persone fragili”. L’appuntamento è quindi per la prossima edizione della Marcia di Primavera.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Borsa di cibo gettata tra i rifiuti: «Uno spreco che fa rabbia»

  • Schiacciato da un camion in rotonda, ciclista muore a 63 anni

  • Vasto incendio da "Vaka Mora": a fuoco 500 balle di fieno

  • Malattia fulminante spegne la vita della piccola Nicole a soli 12 anni

  • Scompare all'improvviso da casa, il biglietto ai genitori: «Non venitemi a cercare»

  • Nuova ordinanza di Zaia: «Mascherine solo al chiuso o a meno di un metro»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento