Oculistica d'eccellenza: sfiorati i duemila interventi all'ospedale San Valentino

Nell'ultimo anno più ricoveri e interventi complessi nel presidio di Montebelluna che si conferma eccellenza a livello regionale, presieduto dal dottor Stefano Miorin

L’oculistica del San Valentino sempre più attrattiva. A dirlo sono i dati che spiegano come nel 2018, sull'anno precedente, si registra un più 25 e 30 % su ricoveri e interventi totali.  L’inizio del 2019 dà continuità a questo trend di crescita dell’Unità Operativa Complessa di Oculistica del presidio ospedaliero di Montebelluna diretta dal dottor Stefano Miorin. In totale i ricoveri sono saliti da 184 nel 2017 a 262 nel 2018 mentre gli interventi totali da 1664 nel 2017 sono arrivati a 1929 nel 2018. «Si lavora e si cresce creando rete tra i reparti degli ospedali della nostra Ulss 2 Marca trevigiana – sottolinea il direttore generale Francesco Benazzi – Avere questi numeri significa dare risposte a tutto il nostro territorio di riferimento e senz'altro andremo a potenziare ancor di più questo servizio aumentando le sedute chirurgiche e diminuendo le liste di attesa che ci sono in quanto stiamo parlando di un’eccellenza che attira attenzione e fiducia delle persone».       

L’Uoc Oculistica di Montebelluna effettua attività di prevenzione, diagnosi e terapia, sia medica che chirurgica, delle varie patologie dell’occhio, collaborando con l’Uosd Chirurgia Ambulatoriale Oculistica di Castelfranco Veneto nell’ambito del Distretto di Asolo. Si dedica con particolare riguardo a chirurgia delle patologie vitreoretiniche, della cataratta, del glaucoma e dello strabismo e screening, diagnosi e follow-up di ambliopia e strabismo, della degenerazione maculare legata all’età, delle altre patologie retiniche, del glaucoma. «La sinergia con i colleghi di Treviso e Conegliano è una carta vincente – sostiene il dottor Stefano Miorin – come anche la piena collaborazione, nel Distretto di Asolo, con il dr. Tarciso Sibilla che guida la Uosd chirurgica ambulatoriale al San Giacomo di Castelfranco Veneto. Quello che abbiamo sviluppato nell’ultimo biennio è l’attività di gestione e soluzione dei casi più complessi come il distacco della retina. Abbiamo un organico che dimostra grande collaborazione per assicurare sempre una presenza anche nei giorni festivi. Voglio ringraziare di cuore tutte le professionalità in campo, da quelle mediche a quelle infermieristiche. Nello specifico gestiamo ricoveri in giornata nel Day surgery o di tipo ordinario per il tempo necessario per gli interventi più complessi».

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Incidente mortale lungo la Castellana: centauro perde la vita contro un'auto

  • Attualità

    Ascotrade per il sociale: l'azienda dona una nuova hugbike al Comune di Quinto

  • Dalla Rete

    Annuncia il suicidio su Instagram, denunciato per procurato allarme

  • Cronaca

    Rapina lampo alla Coop di Mogliano: due uomini armati si fanno consegnare l'incasso

I più letti della settimana

  • Vendono arance fingendosi amici dei passanti ma è tutta una truffa

  • Bollette del gas alle stelle: sotto accusa i nuovi contatori

  • Schiacciato da una lastra in acciaio: operaio muore in azienda a 25 anni

  • Sovraffollato e senza licenza per la disco: "Salotto mondano" stangato

  • Prenota una stanza in hotel, poi si spara. Accanto al corpo la pistola e un ultimo biglietto

  • Una rara forma di embolia, così la mamma è morta dopo il parto

Torna su
TrevisoToday è in caricamento