Diabete pediatrico, cominciato il "Tipo 1 Camp 2019"

Oltre a Nastrino Invisibile, capofila nell’organizzazione, hanno contribuito ABGDVI di Vicenza, Agd Feltre e Belluno e l’associazione diabetici del Camposanpierese

Un momento del campo scuola

Prende il via oggi 2 settembre il Tipo 1 Camp 2019, che si svolgerà dal 2 al 5 settembre presso gli Istituti Filippin di Paderno del Grappa. Il campo scuola, organizzato dall’associazione Nastrino Invisibile ONLUS, che si occupa di giovani e bambini con il diabete di tipo 1, in collaborazione con il CAD pediatrico (Centro di Assistenza Diabetologica) di Castelfranco Veneto, vedrà coinvolte, oltre alla Ulss 2, anche altre tre ulss della Regione Veneto: Ulss 6 Euganea, con la dott.ssa Moro Beatrice e la Ulss 8 Berica, con la dott.ssa Stefania Innaurato. Queste Ulss insieme hanno in cura n.220 minori con diabete di tipo 1. Grande importanza per la riuscita delle attività la svolgono le associazioni che si occupano di diabete di tipo 1 in età pediatrica. Oltre a Nastrino Invisibile, capofila nell’organizzazione, hanno contribuito ABGDVI di Vicenza, Agd Feltre e Belluno e  l’associazione diabetici del Camposanpierese, ed è anche grazie a loro che sono possibili queste iniziative in collaborazioni con i medici e i reparti di diabetologia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’iniziativa coinvolgerà circa 27 bambini dai 9 ai 13 anni, provenienti dalle 3 Ulss, e insieme a circa 12 operatori tra medici, infermieri e volontari in totale, impareranno a gestire la malattia, sia nelle situazioni quotidiane, come i pasti e le normali attività, che nell’affrontare situazioni completamente nuove. Rafting, attività sportive diverse, comprese attività di formazione sulla malattia stessa, sono alcune delle proposte che coinvolgeranno tutti. Personale medico e infermieristico, bambini, ragazzi e volontari, che si occuperanno della parte ludico pedagogica del camposcuola.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Borsa di cibo gettata tra i rifiuti: «Uno spreco che fa rabbia»

  • Schiacciato da un camion in rotonda, ciclista muore a 63 anni

  • Vasto incendio da "Vaka Mora": a fuoco 500 balle di fieno

  • Malattia fulminante spegne la vita della piccola Nicole a soli 12 anni

  • Scompare all'improvviso da casa, il biglietto ai genitori: «Non venitemi a cercare»

  • Nuova ordinanza di Zaia: «Mascherine solo al chiuso o a meno di un metro»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento