Giornata dell'Alzheimer, tutte le iniziative del distretto di Pieve di Soligo

E’ una patologia che colpisce un numero di persone in continuo aumento, con ricadute che non riguardano solo la persona, ma impatta su tutto l’ambiente familiare circostante

Un anziano affetto da Alzheimer

Il 21 settembre è la giornata celebrativa dedicata all’Alzheimer istituita nel 1994 dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) e dall’Alzheimers Disease International (ADI).  Questa giornata, che ogni anno riunisce in tutto il mondo malati, familiari e associazioni di volontari,  nasce  per sensibilizzare l’opinione pubblica e sollecitare la società civile a prendersi cura più da vicino del problema, proponendo soluzioni per aumentare la consapevolezza di questa patologia, migliorare i tassi di diagnosi, l’accesso ai servizi e fornire l’adeguato supporto a chi si prende cura di persone con demenza. E’ una patologia che colpisce un numero di persone in continuo aumento, con ricadute che non riguardano solo la persona, ma impatta su tutto l’ambiente familiare circostante. Secondo le ultime rilevazioni, nel distretto di Pieve di Soligo vi è una popolazione di circa 217.000 abitanti di cui il 21,4% ha  più di 64 anni, con una stima nel territorio di circa 3.000/3.300 persone affette da patologie legate al decadimento cognitive.

Forti dell’esperienza maturata negli ultimi anni, in occasione della 26^ Giornata Mondiale Alzheimer 2019, il Distretto Pieve di Soligo dell’Azienda Ulss 2 “Marca trevigiana” ha scelto di consolidare l’esperienza di promuovere insieme le iniziative, volte a informare sui servizi socio-sanitari che nel nostro territorio si occupano di questa malattia e sul grande lavoro svolto dai volontari che aiutano concretamente le persone affette da demenza ed i familiari a convivere con il dramma della malattia, puntando a un miglioramento dell’inclusione e della qualità di vita. Al Tavolo hanno aderito: l’Organizzazione di Volontariato Fabrizio Viezzer, l’Organizzazione di Volontariato Famigliari Alzheimer, l’Organizzazione di Volontariato Medi@età, l’Organizzazione di Volontariato Con.T.E.A., il Coordinamento Associazioni di Volontariato della Sinistra Piave, il Coordinamento dei Centri Servizi Residenziali per Anziani, il Comitato dei Sindaci del Distretto Pieve di Soligo. “Ricordati di me” è il titolo che racchiude tutte le iniziative rivolte a questo territorio e programmate dal 21 settembre 2019 e per i mesi successivi per dare voce a questo tema con l’obiettivo di non dimenticarsi di chi è costretto a dimenticare.

Buongiorno! Celebrazione XXVI Giornata Mondiale Alzheimer - Campolongo di Conegliano–sabato 21 settembre – ore 9.30

Iniziare insieme la Giornata Mondiale per l’Alzheimer è l’invito che l’Associazione Con.T.E.A, la Parrocchia dell’Annunciazione di Campolongo ed il Comune di Conegliano rivolgono alle famiglie, agli ospiti, ai Volontari e Amministratori del territorio per aprire le porte nella nuova sede del Centro Sollievo di Conegliano, in via San Francesco d’Assisi 26. Avviato da marzo 2019 presso la Parrocchia di San Martino, questo Centro Sollievo grazie all’impegno dei Volontari dell’Associazione Con.T.E.A. accoglie già 7 ospiti e dal 19 settembre svolge la propria attività presso i locali messi a disposizione dalla Parrocchia dell’Annunciazione di Campolongo, dove ha trovato nuova linfa. Durante la mattina del sabato 21, sarà possibile, per chi lo desidera, condividere un pensiero, un ricordo, una testimonianza  della propria esperienza come famiglia. 

Attraverso il progetto del Fare rete per i Centri Sollievo dal 2014 sono attivi, nel territorio del Distretto Pieve di Soligo, 7 Centri Sollievo, aperti  due mattine a settimana e gestiti da  Volontari con un programma di  attività di tipo ludico e socializzante teso a favorire l’accoglienza delle persone e prevenire l’isolamento della famiglia.

Incontrare i giovani nelle scuole per ricordare insieme – 21 settembre 2019 – 21 maggio 2020

I Volontari delle Organizzazioni di Volontariato  Fabrizio Viezzer e Medi@età, in collaborazione con le Amministrazioni Comunali e gli istituti scolastici di Pieve di Soligo e Cappella Maggiore incontrano i ragazzi e gli insegnanti durante l’anno scolastico 2019-2020, al fine di coinvolgere i giovani sul tema ed offrire l’opportunità di vivere delle esperienze nei Centri Sollievo. 

Con i giovani delle Scuole Superiori viene offerta l’opportunità di avviare delle esperienze di alternanza-lavoro e dei percorsi di educazione civica, mentre per i ragazzi delle Scuole Secondarie di primo grado  viene offerta la possibilità di partecipare a dei Laboratori Teatrali partendo dalle storie raccontate dagli ospiti nei Centri Sollievo e raccolte dai Volontari. L’obiettivo di coinvolgere i ragazzi, quale parte delle nostre comunità, in questo progetto è duplice: promuovere una migliore comprensione della patologia per ridurre le riluttanze e la stigmatizzazione delle persone affette e facilitare un contatto aperto con le persone malate. 

Correre per ricordare –  “24/h per la Croce Rossa Italiana – Conegliano  28-29 settembre – ore 16.30

La Croce Rossa Italiana di Conegliano ha organizzato una manifestazione ludico-sportiva a squadre della durata di 24 ore da sabato 28 settembre dalle 16.30 a domenica 29 settembre, medesima ora. Il Gruppo promotore del progetto Dementia Friendly Conegliano, organizza una squadra che parteciperà alla corsa in rappresentanza del Progetto “Conegliano città amica delle persone con demenza” per promuovere la sensibilizzazione sul tema e favorire l’attività fisica come fattore di protezione importante per le persone e le famiglie. All’evento ci sarà la collaborazione dell’Organizzazione di Volontariato Famigliari Alzheimer.

Alzheimer Fest a Revine – Sabato 5 ottobre – ore 15.00 presso  Parco Livelet - Revine

Il Coordinamento dei Centri Servizi Residenziali per Anziani, i Centri Sollievo Solidali, l’Azienda Ulss 2 ed il Comitato dei Sindaci del Distretto Pieve di Soligo dedicano un sabato pomeriggio di festa ad ospiti, familiari e tutti coloro che desiderano vedere da vicino come sia possibile costruire insieme incontri che aiutino concretamente le persone affette da demenza e i loro familiari. Sarà un contesto conviviale per presentare esperienze utili a mostrare l’efficacia di percorsi di prevenzione e cura del decadimento cognitivo, nel quale i familiari potranno confrontarsi mentre i loro cari, affetti da demenza saranno seguiti, in un luogo contiguo da personale specializzato. Gli incontri si svolgeranno nelle diverse aree del Parco Livelet dove ci saranno momenti dedicati all’informazione, momenti dedicati allo svago, alla musica, alla convivialità, alla attività fisica, per ricevere strumenti utili a favorire la salute e il benessere globale dell’anziano.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta contro un'auto mentre è in bicicletta: morto un ciclista 40enne

  • Virus incurabile, cantante trevigiana muore a 51 anni

  • Suicidio all'Hotel Treviso, 47enne trovato senza vita nella sua stanza

  • Dispositivo anti telelaser in auto, maxi multa per un 32enne

  • Il figlio muore per una malattia rara, padre si toglie la vita

  • Malattia incurabile, farmacista perde la vita a 57 anni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento