Ospedale di Conegliano: il dottor Bombardi nuovo primario del reparto di Neurologia

Subentra alla dottoressa Fortunato, che ha retto il reparto dopo il pensionamento del dottor Bruno. Laureato con lode ha fatto esperienza in numerosi ospedali del Nord Italia

In foto: il dottor Roberto Bombardi

Nuovo primario alla guida dell’Unità Operativa di Neurologia dell’ospedale di Conegliano: si tratta del dottor Roberto Bombardi che ha assunto in questi giorni la guida del reparto. Il dottor Bombardo subentra alla dottoressa Marianna Fortunato, che ha retto il reparto dopo il pensionamento, il 01 ottobre 2017, del dottor Sandro Bruno. 

Bombardi si è laureato in medicina e chirurgia a Ferrara nel 1991, con votazione 110/110 e lode e menzione per curriculum studium (ha superato 45 esami rispetto ai 29 obbligatori con 19 lodi e media del 29,83). Nel ’95 si è specializzato in Neurologia, sempre Ferrara e nel 2003 ha conseguito la Laurea in Ingegneria informatica al Politecnico di Milano. Il suo curriculum professionale lo ha visto operativo presso l’Azienda ospedaliera dell’Università di Ferrara, l’ospedale di Rovigo e quello di Bassano del Grappa, nosocomio presso il quale ha prestato servizio fino alla nomina a primario dell’Uoc di Neurologia dell’ospedale di Conegliano. «Esprimo le mie congratulazioni e quelle di tutta l’azienda al dottor Bombardi, chiamato a guidare l’Unità Operativa di Neurologia del Santa Maria dei Battuti - commenta il direttore generale Francesco Benazzi - A gestire il  reparto ci sarà un professionista valido e competente. A lui va il mio augurio di buon lavoro. Un ringraziamento particolare va alla dottoressa Fortunato, che in questo periodo ha retto con grande professionalità il reparto e all'intera equipe»

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camionista trovato morto nel parcheggio del centro commerciale Arsenale

  • Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: tre giorni di feste e divertimento

  • Si schianta con la Ferrari del papà il figlio di mister Nice

  • Lutto nel mondo del Prosecco: Orfeo Varaschin muore a 50 anni

  • Autotreno pieno di ghiaia si ribalta in strada: traffico in tilt

  • Camper sbanda e distrugge una balaustra del ponte di Vidor: gravi disagi al traffico

Torna su
TrevisoToday è in caricamento