Treviso, al via il festival della filosofia: Umberto Curi ospite d'onore

Al via il 4 dicembre Ischia & Treviso Young Thinkers Festival, co-finanziato dalla Regione Veneto e organizzato dal liceo Canova insieme alla Società Filosofica Trevigiana

In foto il professor Umberto Curi

E’ al via la prima edizione dell’ Ischia & Treviso Young ThinkersFestival, co-finanziato dalla Regione del Veneto.  organizzato dal liceo Canova di Treviso insieme alla Società Filosofica Trevigiana, in partnership con l’Ischia &Naples International Festival of Philosophy, con il patrocinio sia del Comune di Treviso che della Regione Veneto.

Il festival, il cui tema “Dio: che cosa penso quando penso a dio?” è in continuità con la proposta del festival ischitano, si apre la sera del 4 dicembre, alle 20:30 all’auditorium Appiani, con la presenza di un grande nome della filosofia, Umberto Curi, professore emerito dell’Università di Padova, che presenterà una relazione sul l tema “Parlare di Dio? Fra teologia e filosofia”. Le serate con i filosofi proseguiranno, all’Auditorium di Santa Caterina, il 5 dicembre con un’ampia riflessione sull’esperienza teologica e filosofica di Raimon Panikkar, condotta dai professori Giangiorgio Pasqualotto dell’Università di Padova, Luigi Vero Tarca dell’Università Ca’ Foscari di Venezia, Daniele Spero del Patriarcato di Venezia e il 6 dicembre con il professore Andrea Tagliapietra, dell’Università Vita- Salute San Raffaele di Milano sul tema “ Dio e il problema del male nella natura e nella storia: Teodicea e Apocalisse”. Tutte le serate, aperte alla cittadinanza, vogliono essere occasione per i giovani, veri protagonisti del festival, di un dialogo filosofico con pensatori esperti. Si tratta infatti del primo evento filosofico in Italia interamente dedicato agli studenti della scuola secondaria superiore, i quali sono stati chiamati a preparare ed esporre una relazione filosofica sul tema del festival, nell’ottica delpotenziamento delle competenze argomentative e del pensiero critico.

Il programma

La collaborazione, nata nel 2017 tra il Liceo Canova e l’Ischia & Naples International Festival of Philosophy nella persona del dott. Raffaele Mirelli , è stata ripresa nel festival trevigiano con la specifica vocazione ad aprire un territorio filosofico abitato dai giovani, nel segno della passione e della libertà che hanno contraddistinto le origini della filosofia. È proprio al dott. Mirelli d’altra parte che si deve l’avvio, nel contesto dello stesso festival ischitano, dell’esperienza dei Young Thinkers. Il comitato scientifico e organizzativo dello Young ThinkersFestival di Treviso, coordinato dai professori Gigliola Rossini e Francesco Paparella, entrambi docenti del liceo Canova e membri del direttivo della SFI (Società Filosofica Italiana) Trevigiana, econ la direzione scientifica del professor Luigi Vero Tarca, ha ricevuto oltre cento proposte di relazione da parte di studenti dei licei del Veneto, che sono intervenuti in una delle aree indicate dal bando, Schola, Novissima, Ad Personam, facendo riferimento al proprio percorso di apprendimento e sviluppando al contempo una personale esperienza speculativa legata anche al mondo culturale giovanile. Sono stati venti le ragazze e i ragazzi, di diversi istituti superiori della regione, la cui proposta di intervento è stata accettata e ai quali è stato rivolto l’invito ad elaborare una più ampia riflessione. Il 5 e 6 dicembre, presso l’auditorium di Santa Caterina, dalle 8:30 alle 12.30 e dalle 14:30 alle 17:00, i giovani relatori avranno l’opportunità di discutere le proprie idee con intere classi o delegazioni di studenti presenti con i propri docenti. Le relazioni dei giovani delle scuole superiori saranno introdotte e commentate da tutors sempre giovanissimi ovvero studenti di filosofia, dottorandi o dottori di ricerca, all’insegna di una condivisione dell’esperienza logico-riflessiva e spirituale. L’introduzione ai lavori sarà curata dalla preside del Liceo Canova di Treviso, Mariarita Ventura, dal direttore scientifico dell’Ischia & Naples International Festival of Philosophy, Raffaele Mirelli, dal presidente della Società Filosofica Trevigiana, Francesco Paparella e dalla coordinatrice del festival professoressa Gigliola Rossini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Fossalunga, imprenditore e padre di due figlie trovato morto

  • Acqua micellare: le verità nascoste

  • Cade dallo slittino, batte la testa e muore in ospedale a 19 anni

  • Uccisa a Capo Verde: sui social una raccolta fondi per aiutare i figli

  • Chiede al bar gratta e vinci per 400 euro: non vince nulla ed esce senza pagare

  • Suicidio sui binari a San Fior, Venezia-Udine bloccata per tre ore

Torna su
TrevisoToday è in caricamento