Studente del Cfp di Fonte protagonista di un importante premio internazionale

Giacomo Tomasi, allievo del Cfp di Fonte, ha portato la sua esperienza di studente al premio per l'eccellenza nella formazione professionale. Un traguardo prestigioso

In foto Andrea Mangano

Un allievo del Centro di formazione professionale di Fonte, Giacomo Tomasi, ha portato la propria esperienza di studio all’estero realizzata con la scuola, alla Settimana europea della formazione, importante evento sulla formazione professionale organizzato dalla Commissione Europea. Con l’aiuto di una docente di inglese del Cfp, Valentina Sartor, il giovane ha parlato della sua esperienza formativa compiuta in Francia per due settimane all’inizio del 2018.

Questa testimonianza è stata resa possibile grazie alla Scuola centrale di formazione (ente nazionale a cui è associato il Cfp) che ha vinto il premio per la categoria fondi europei per l’eccellenza, con il progetto “Erasmus+: Mobile Learning in VET towards 2020”  le cui premiazioni si sono svolte oggi venerdì 9 novembre 2018 a Vienna. L’obiettivo del premio è quello di evidenziare le migliori pratiche e riconoscere l’eccellenza nell’istruzione e formazione professionale in tutta Europa, presentando i migliori esempi, per dare visibilità e riconoscimento. «E’ stato un privilegio e un onore per la nostra scuola – ha sottolineato il direttore generale del Cfp Andrea Mangano - essere invitati a questo premio dalla Commissione europea  per raccontare la nostra esperienza. Grazie all’offerta didattica e ai nuovi strumenti tecnologici che adottiamo nella nostra scuola, nonché alle molte ore di stage che i nostri allievi compiono nelle aziende durante il proprio percorso di studi, riusciamo ad offrire una preparazione degli studenti al passo con le esigenze del mercato del lavoro». Ad annunciare i vincitori Marianne Thyssen, Commissaria europea per l’occupazione, gli affari sociali, la mobilità delle competenze e del lavoro. I progetti nominati per il premio sono stati individuati dalle agenzie nazionali per Erasmus + come esempi di buone pratiche nella loro relazione annuale per il 2017.

Potrebbe interessarti

  • Male incurabile, giovane mamma perde la vita a soli 44 anni

  • Pioggia, vento e grandine: la Marca ancora nella morsa del maltempo

  • Lutto tra le colline del prosecco, addio a Fabio Ceschin

  • Sorgenti del Piave, la commissione di esperti conferma: «Sono in Veneto»

I più letti della settimana

  • Preso a bastonate e soffocato con un cuscino: arrestate per omicidio

  • Si schianta contro un'auto con la Vespa, muore 45enne

  • Malore fatale nella notte, muore una 45enne

  • Malore fatale mentre fa jogging, stroncato da un infarto a 71 anni

  • Ferma la corriera e abbandona 55 bimbi in autogrill: «Vado a Jesolo»

  • Male incurabile, giovane mamma perde la vita a soli 44 anni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento