Montebelluna: al via le iscrizioni digitali per il trasporto scolastico

Dal 1 marzo cambiano le modalità di iscrizione al trasporto scolastico. Dopo la procedura informatizzata per l’iscrizione al servizio mensa arriva quella per gli scuolabus

Cambiano le modalità di iscrizione al servizio di trasporto scolastico: dal 1 marzo sarà attiva la piattaforma comunale per l’iscrizione online. Ad un anno di distanza dall'attivazione della procedura informatizzata per l’iscrizione al servizio mensa scolastica, la digitalizzazione si estende anche alle iscrizioni per il servizio di trasporto scolastico.

Attraverso una piattaforma creata in house dal Ced comunale, i genitori potranno iscrivere i proprio figli al servizio di trasporto scolastico per l’anno scolastico 2019-2020 dal 1 al 31 marzo prossimo. Per procedere con l’iscrizione è necessario collegarsi al sito del Comune di Montebelluna, nell’home page, dove sarà attiva una news attraverso la quale si accede alla piattaforma digitale per effettuare la domanda. La compilazione è molto semplice e basterà indicare i dati anagrafici, la scuola scelta e le modalità di pagamento. Per avere informazioni sulle scuole servite e sulle fermate previste, si consiglia di contattare l’Ufficio scuole prima di effettuare l’iscrizione (0423 617290-295 tutti i giorni dalle 8 alle 13). Si ricorda che dal 2017 l’abbonamento è annuale e non più a ciclo scolastico, per cui chi ha fatto domanda da quell’anno deve ripresentare la richiesta annualmente – e pertanto da quest’anno online - per poter goderne l’anno scolastico successivo (si tratta di circa 550 utenti). Grazie a questa evoluzione, la morosità è sensibilmente ridotta. Si precisa che per il momento le richieste di agevolazioni vanno presentate nella solita modalità, ossia entro il 30 giugno inviando la domanda compilata via mail o presso lo sportello dell’Ufficio scuole.

Commenta l’assessore all’istruzione, Claudio Borgia: «L’informatizzazione dei servizi mensa e trasporto scolastico era uno degli obiettivi di questa amministrazione. Grazie anche all’impegno degli uffici comunali, che ringrazio, possiamo annunciare che si parte anche con la digitalizzazione del trasporto scolastico. L’iscrizione si potrà fare comodamente da casa senza bisogno di far venire i genitori in municipio per la compilazione dell’iscrizione cartacea, così facendo si renderanno agili e veloci le procedure, eliminando di fatto le lunghe code allo sportello e migliorando la comunicazione tra l’ente e i cittadini. Ad un anno esatto dall’avvio del sistema informatizzato per la mensa, come promesso, dal 1 marzo sarà online la piattaforma per l’iscrizione al trasporto scolastico». Conclude il sindaco, Marzio Favero: «Ricordo che questa novità si aggiunge ad una serie di altre innovazioni introdotte durante questo mandato nel servizio istruzione e che hanno permesso di abbattere sensibilmente le morosità, aumentare il numero di beneficiari delle agevolazioni, pur mantenendo invariate le tariffe che, ricordo, sono tra le più basse non solo della provincia, ma anche della regione. Nello specifico ricordo che, con le nuove tariffe agevolate introdotte nell'anno scolastico 2018-2019, il numero di beneficiari è aumentato di più del 400% passando da 30 a 130 utenti: siamo soddisfatti di questo risultato che agevola sia le famiglie in difficoltà che quelle numerose, mantenendo un servizio di qualità».

Potrebbe interessarti

  • Emergenza caldo, i sindacati: «Metalmeccanici a rischio, stop al lavoro»

  • Vesuvio a rischio eruzione: il Veneto potrebbe ospitare i napoletani sfollati

  • Buona la prima: al Biscione in pista oltre 200 ballerini di tango argentino

  • L'estate incantata arriva a Treviso: cinema e spettacoli da luglio a settembre

I più letti della settimana

  • Astronave aliena atterra a Ca' Tron: il video fa il giro del web

  • Tragedia sul Piave, si tuffa in acqua e viene trascinato via dalla corrente

  • Precipita da sette metri, muore operaio trevigiano di 62 anni

  • Travolto da un'auto mentre cammina a bordo strada, muore un 67enne

  • Sparito nelle acque del Piave, ore di angoscia per Nicola Bertoli

  • Stroncato da un infarto nella notte, muore insegnante di 54 anni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento