ITS Meccatronico Veneto: lettera alla Regione per attivare i corsi a Oderzo

Il consigliere regionale Pietro Dalla Libera non molla sull'apertura del nuovo istituto di Oderzo, al momento ancora in alto mare e chiede aiuto alle alte cariche regionali

Lo scorso 5 novembre il consigliere regionale Pietro Dalla Libera ha inoltrato la richiesta al Consiglio di Indirizzo della Fondazione Meccatronico Veneto di riavviare le procedure per attivare nell'Opitergino-Mottense un nuovo Istituto Tecnico Superiore Academy Post-Diploma, a indirizzo Meccatronico.

«Ho avanzato tale richiesta perché sono convinto che l'impegno profuso da tutti coloro che sono stati coinvolti nei vari ambiti e livelli nella precedente esperienza, il lavoro svolto e il tempo dedicato potranno essere utili per raggiungere sicuramente l'obiettivo il prossimo anno accademico 2020/2021: la partecipazione del mondo della scuola, delle amministrazioni comunali, delle imprese, delle associazioni di categoria, delle fondazioni, dei cittadini, e la partecipazione e gli interventi nei quattro incontri tenutisi a Oderzo hanno fatto emergere, infatti, la necessità di avere un'offerta formativa di questo tipo nel nostro territorio. Considerato, inoltre, che alcuni istituti dell'Opitergino-Mottense, hanno da pochi mesi un dirigente scolastico stabile, auspico che si faccia tesoro della precedenza esperienza per continuare, in questo anno scolastico, un orientamento che coinvolga tutti gli istituti di scuola secondaria superiore dell'Opitergino-Mottense e del Coneglianese al fine di far conoscere ai giovani, alle famiglie, alle scuole questa iniziativa formativa innovativa e le grandi opportunità che la stessa assicura, così da raggiungere maggiori livelli di adesione e di partecipazione da parte dei giovani diplomati. Il Consiglio di Indirizzo della Fondazione ITS Academy Meccatronico Veneto, nella seduta del 10 dicembre 2019, riunitosi per valutare le nuove proposte di ITS, ha approvato una procedura che dovrà essere obbligatoriamente seguita dai proponenti un nuovo corso ITS nei tempi e nei modi, al fine di verificare la fattibilità del progetto ed evitare insuccessi (vedasi allegati). Sono a chiedere - conclude Dalla Libera rivolgendosi ai vertici della Regione - la vostra disponibilità e collaborazione al fine di individuare i possibili enti presentatori della richiesta e di completare la tabella dello “Studio preliminare di Fattibilità ITS”, allegata, inviandoci i dati di Vostra competenza, richiesti dalla Fondazione Meccatronico Veneto».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovata cadavere Rosanna Sapori, giornalista «scomoda» del Nordest

  • Tragedia da "Ciao bei": aiuto cuoco muore per un malore

  • Detrazioni fiscali: tracciabilità obbligatoria per le spese del 2020

  • Cadavere affiora dal Monticano, è il corpo di Marco Dal Ben

  • Diabete e retinopatia, il prof. Bandello: "Siamo all'avanguardia, ma ancora pochi screening"

  • Chiudono "Rosa e Baffo" e pub "Rosa": piazza di Bonisiolo deserta

Torna su
TrevisoToday è in caricamento