← Tutte le segnalazioni

Altro

Un defibrillatore per la comunità di Bibano di Godega di Sant'Urbano

Il Comitato Festeggiamenti della “Sagra di Bibano”, grazie ad una raccolta fondi organizzata attraverso il 1° torneo di Burraco, tenutosi il 28 agosto presso la tensostruttura della sagra, ha donato alla comunità di Bibano un defibrillatore semiautomatico fornito dall’azienda Medicasl di San Vendemiano. Il defibrillatore è stato consegnato in occasione della serata conclusiva della sagra. Alla cerimonia di consegna hanno partecipato il Sindaco di Godega, Paola Guzzo, il vicesindaco Lucio Favaro, l’azienda fornitrice Medicasl e il Comitato Festeggiamento della “Sagra di Bibano” che ha regalato il fondamentale strumento salvavita e presentato il progetto di cardioprotezione cittadina. Il defibrillatore semiautomatico sarà posizionato in via Marconi, all’esterno della farmacia di Bibano, all’interno di una teca termoregolata e segnalato con l’apposito cartello DAE. Chiunque noterà una persona in arresto cardiaco potrà ora intervenire tempestivamente con il defibrillatore e salvare una vita. In Italia si registrano ogni anno 60.000 casi di decesso per arresto cardiaco, 1 ogni 1.000 abitanti. Fondamentale è intervenire nei primi 2-3 minuti dal verificarsi dell’evento per le maggiori possibilità di successo. Questo il motivo che ha spinto il Comitato Festeggiamenti della “Sagra di Bibano” a donare un defibrillatore Primedic, Made in Germany, sicuro e facile da utilizzare, con la modalità pediatrica inclusa, affidandosi ad un’azienda specializzata come Medicasl. L’ampia diffusione dei defibrillatori semiautomatici sul territorio consentirà interventi tempestivi e significherà più vite salvate.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

Torna su
TrevisoToday è in caricamento