← Tutte le segnalazioni

Meteo

Treviso conta i danni dopo il fortunale: una strage di alberi sradicati

Strada Boiago · San Giuseppe

TREVISO Il violento fortunale che si è abbattuto su Treviso ieri notte ha lasciato segni evidenti della sua violenza. A Canizzano, centrato da una saetta che l'ha sventrato, è crollato sulle tombe del cimitero uno dei giovani cipressi che contornano i vialini interni.

A San Giuseppe, in strada di Boiago, la furia del vento ha divelto 3 giovani platani, uno dei quali ora appoggia pericolosamente la propria cima sui fili della linea elettrica che costeggia la via. Lungo la ciclopedonale Treviso-Ostiglia poi, specie nel tratto tra Badoere e Quinto una serie di alberi sono caduti ostruendo a tratti il percorso. Si ripropone così in tutta la sua evidenza l'annosa questione della "manutenzione ordinaria", problema volutamente irrisolto da tempo e colpevolmente derubricato a "dettaglio" quando invece dovrebbe essere "priorità". Anche per evitare che quel capitolo di spesa a torto considerato "oneroso" e ridotto man mano all'osso, divenga giocoforza davvero pesante per le casse comunali e, in fin dei conti, per le tasche di tutti noi.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

  • Il Veneto e le ferrovie, tra cinismo e insensibilità

  • Treviso-Ostiglia, Ultimo Miglio: ecco l'area-sosta

  • Cumuli di rifiuti abbandonati in viale della Serenissima: «La grande bruttezza»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento