← Tutte le segnalazioni

Altro

Motobabbo 2019, una giornata solidale baciata dal sole

Piazza Duomo, 1 · Centro

Si è svolta in una splendida cornice autunnale la 16° edizione del Motobabbo, nella giornata di sabato 7 dicembre, a Mirano, in provincia di Venezia. Ampio spazio ad un evento solidale unico nel suo genere dove migliaia di motociclisti hanno contribuito a rendere felici tutti i bambini ospiti di Casa Nazareth.

Straordinaria partecipazione del Moto Club Treviso Cilindri Storici, che con gli amici del gruppo Bikers Trevigiani, hanno dato un primo appuntamento in Piazza Duomo a Treviso. Un graditissimo arrivo a sorpresa del sindaco di Treviso Mario Conte, ha dato ancora maggiore importanza a questo incontro solidale, ricevendo così la benedizione per l’inizio di una pre-sfilata di Babbi natale su due ruote, con giro tra le Mura, fra stupore e meraviglia dei bambini che li osservavano passare in sella alle proprie motociclette, diretti in piazza Martini a Mirano per unirsi agli altri gruppi bikers, tra cui gli HOG del Treviso Chapter Harley-Davidson. Commentano gli organizzatori: «Un sincero ringraziamento va in primis a Matteo Diamante, del moto club CBF-Honda Tourist, che in questa16° edizione del Motobabbo ha reso possibile stare bene e far stare bene le tante persone bisognose di affetto ed amore». Una vera e propria motosfilata di Babbi Natale on the road che hanno attraversato le vie dei Comuni adiacenti, fino al raggiungimento della meta finale, la parrocchia di Chirignago, per la consegna dei doni ai bambini di Casa Nazareth. Ad accoglierli c’erano i volontari del fanciullo onlus, capitanati da Suor Licia Farinelli. L’obiettivo di questo 16° anno consecutivo di Motobabbo è stato raggiunto grazie anche alla presenza finale del Sindaco di Venezia Luigi Brugnaro e di tutti i sostenitore di tale evento benefico. Un grande evento unico nel suo genere da non perdere, Buon felice Motobabbo 2020.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

Torna su
TrevisoToday è in caricamento