← Tutte le segnalazioni

Altro

Treviso-Ostiglia ultimo miglio, arte, fede e storia unite in un capitello

Strada dell'Aeroporto · San Giuseppe

Sono disseminati in tutto il nord Italia, presentano tipologie architettoniche variegate, eretti il più delle volte come ex voto e , in alcuni casi, divenuti toponimi. Sono i capitelli, altrimenti detti " edicole votive", testimoni silenti, attraverso i secoli, di una fede radicata e sincera che scavalca gagliarda le perenni ondate secolariste senza conoscere crisi di sorta.Il mese di Maggio poi è il momento delle "Devozioni" ,cerimonie in onore della Madonna, che si esplicitano in processioni, canti, momenti liturgici, recita del rosario. Così attorno al capitello di strada dell'Aeroporto a San Giuseppe una Santa Messa celebrata dal parroco don Matteo Gatto ha raccolto le famiglie della contrada e, vista la sua prossimità alla "Strada del Respiro" , la ciclopedonale TV/Ostiglia, anche numerosi escursionisti . Una piccola oasi verde,quella che attornia il secolare manufatto, creata quasi 50 anni or sono dopo averlo riportato alla luce dalla montagna di detriti e sterpaglie che lo aveva sommerso per decenni, provedendo nel contempo al recupero degli affreschi interni risalenti ai primi dell'800 realizzati dagli "Itineranti", artisti di strada che giravano per i borghi e le ville padronali alla ricerca di qualche commissione.Nella fattispecie gli stessi che abbellirono le dimore dei Quaglia e dei Brilli padroni di queste terre appena fuori le mura cittadine. Un luogo ameno per ritemprare mente e corpo accompagnati dal gorgogliare del ruscello che qui scorre ,ripulito e regimentato a regola d'arte, divenuto una "nursery" accogliente per lucci e trote attirando garzette ed aironi dal vicino Sile, e per rinsaldare, cogli altrettanto tradizionali momenti conviviali, i legami di buon vicinato .Per l'occasione è stato esposto il drappo di uno storico paliotto che apriva la processione delle Rogazioni ,di cui questo capitello era una delle tappe più importanti , che attraversava la campagna per propiziare, attraverso preghiere e penitenze, l'annata agricola.

Vittore Trabucco

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

  • Il Veneto e le ferrovie, tra cinismo e insensibilità

  • Treviso-Ostiglia, Ultimo Miglio: ecco l'area-sosta

  • Giovani volontari alla Nostra Famiglia di Conegliano per un'opportunità di volontariato

Torna su
TrevisoToday è in caricamento