← Tutte le segnalazioni

Altro

San Giuseppe, la quiete prima della "Home-tempesta"

Strada Boiago · San Giuseppe

TREVISO Dalla mezzanotte di oggi sino alle 7 del 3 settembre scattano i divieti di sosta, con rimozione!, di transito ed i sensi unici di circolazione nel mio quartiere, mai come quest'anno così generalizzati a coinvolgere negozi, abitazioni, attività commerciali, persino poderi agricoli. Saremo "blindati" con disagi facilmente immaginabili per solo poter attendere alle normali incombenze quotidiane, siano quelle di portare i bimbi all'asilo, di andare alla farmacia, all'edicola, dal barbiere, insomma di vivere normalmente. Tutto questo per un festival che ci lascia ad ogni edizione ricordi "indimenticabili" come la "notte Prodigy" del 2016 col suo "ameno" corollario di immondizia e deiezioni sui cancelli di casa,assalto a luoghi sacri, urla,schiamazzi e tiro a segno contro cancelli ed infissi sino all'alba, a cui dobbiamo, obtorto collo, far fronte con un'overdose di pazienza e di cristiana rassegnazione, magari pensando, con un'amarissimo sorriso, ai famosi 16 milioni di "indotto" di cui ha recentemente parlato il nostro assessore al turismo. Una manna per la città, se fosse proprio così! In realtà impedire la sosta, pena la rimozione davanti al negozio, deroga per i soli residenti con documento alla mano, significa penalizzare quegli esercizi di prossimità che invece d'avere una boccata d'ossigeno si ritrovano così con un pugno di mosche. A guadagnarci come sempre saranno i main sponsor in area festival, giusto visto che sborsano bei soldini, e magari qualche supermercato dove si farà incetta di beveraggi per uno "spritz" ante concerti ed una liberatoria sbevazzata post. Con la prospettiva, ormai reale visti gli accordi intercorsi che prevedono il palco fisso e la "valorizzazione" dell'area, di avere questo allegro vociare notturno per tutto l'anno. Tra 3 giorni doppieremo l'anno di ritardo per la consegna dell'Ultimo Miglio della "Strada del Respiro", la splendida TV/Ostiglia, questa sì vera "valorizzazione" per la nostra città tutta, già conosciuta in Europa visti i "passaggi" registrati dal mio particolare punto d'osservazione, dietro casa, proprio all'inizio dell'Ultimo Miglio. Anche il cantiere è "recluso" in questi 5 giorni rischiando pure di essere un" impedimento" per i progetti sopraricordati. Peccato! Avremmo un tesoro a portata di mano se solo sapessimo vederlo...

Vittore Trabucco

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

Torna su
TrevisoToday è in caricamento