← Tutte le segnalazioni

Altro

Stretching Energetico dei Meridiani, i pionieri a Treviso

Via Tommaso Salsa, 2 · Santa Maria del Rovere

TREVISO - A Treviso c'è un primato nazionale e non si sa... a dire il vero nemmeno i soci fondatori di Strada Facendo Indoor, la nuova palestra in via Tommaso Salsa, lo sapevano! O meglio: lo hanno scoperto da poco, chiaccherando con Alessandra Ramelli, istruttrice di Stretching Energetico dei Meridiani presso la palestra di Treviso.

In cosa consiste il primato? In Italia i centri, le palestre e gli istruttori che propongono questa disciplina si contano davvero sulle dita di una mano e Treviso è appunto una delle pochissime città che ha voluto realizzare il corso di Stretching Energetico dei Meridiani.

Come spiega in una breve intervista Alessandra, che ha avuto la determinazione di proporre e far capire una disciplina non facile da insegnare, "il moderno Stretching Energetico dei Meridiani nasce dai principi millenari della Medicina Tradizionale Cinese (500 a.C. circa), che ha sempre visto gli esseri umani come parti integranti della natura e ha sempre sostenuto che ad essa loro si debbano adattare, con i loro aspetti organici, fisiologici, psicologici, mentali e spirituali. L'uomo, come tutta la natura, è pervaso da energia, ovvero quella forza vitale che fluisce percorrendo il corpo attraverso canali, chiamati meridiani, che si appoggiano alla circolazione sanguigna e linfatica. L'energia contenuta nei meridiani va così a nutrire organi, tessuti, muscoli, tendini, vasi, connettivo, etc., e, a seconda che sia scarsa o troppa, provoca carenze o sovraccarichi patologici nelle zone che tocca. Lo scopo è quindi quello di mantenere il più possibile in equilibrio l'energia in tutto il fisico e la mente".

Per quanto riguarda lo svolgimento pratico del corso, l'istruttrice spiega che "durante una lezione di Stretching Energetico dei Meridiani si eseguono esercizi di allungamento dinamico, studiati per andare a lavorare gli specifici meridiani e per far fluire quindi in modo equilibrato l'energia che in essi scorre. Si allena il corpo per allentare i punti di tensione, utilizzando contrazioni e rilassamenti muscolari, aiutati da una profonda e corretta respirazione. Inoltre con la concentrazione nell'esecuzione degli esercizi si può imparare a soffermarsi sull'autoascolto e il rispetto dei segnali che il corpo ci manda, percependo quindi di più il benessere fisico e mentale".

In breve, lo Stretching Energetico dei Meridiani è una particolarissima e azzeccata integrazione fra cultura orientale e fitness occidentale in grado di dare sollievo, se praticato regolarmente, da tensioni e blocchi anche energetici. Come auspica Alessandra Ramelli speriamo "che con le emozioni che produce, sia in chi la insegna sia in chi la pratica, avrà a breve il successo che merita!"

Intervista integrale ad Alessandra Ramelli

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

  • Treviso Ostiglia, Ultimo Miglio: arrivano tre ciuchi e uno stiriano

  • Teresa e i suoi 35 gatti hanno bisogno d'aiuto: sui social parte una raccolta fondi

  • Judo Opitergium campione d’Italia Libertas

  • Il Veneto e le ferrovie, tra cinismo e insensibilità

Torna su
TrevisoToday è in caricamento