Negli uffici postali trevigiani il nuovo francobollo per la "Giornata Nazionale Salute Donna"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

E' dedicato alla Giornata nazionale per la salute della donna il francobollo da 0,95 euro emesso oggi 22 aprile dal Ministero dello Sviluppo Economico e distribuito da Poste Italiane. "La Giornata per la salute della donna, nel giorno della nascita del Premio Nobel Rita Levi Montalcini, è un'occasione utile per riflettere su argomenti come la ricerca scientifica su alcune gravi patologie che colpiscono in modo particolare e differenziato le donne o i programmi di prevenzione dedicati specificamente all'universo femminile. Anche il francobollo - commenta la Presidente di Poste Italiane Luisa Todini - vuole essere un contributo in questo senso, allo scopo di sviluppare una maggiore consapevolezza da parte di tutti i cittadini sul valore assoluto della prevenzione". La vignetta del francobollo raffigura la silhouette di una donna in primo piano su uno sfondo acquerellato rosa.

Il francobollo è stampato dall'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A., in rotocalcografia, su carta bianca, patinata neutra, autoadesiva, non fluorescente; grammatura: 90 g/mq; supporto: carta bianca, autoadesiva Kraft monosiliconata da 80 g/mq; adesivo: tipo acrilico ad acqua, distribuito in quantità di 20 g/mq (secco); formato carta e formato stampa: mm 30 x 40; formato tracciatura: mm 37 x 46; dentellatura: 11 effettuata con fustellatura; colori: tre; tiratura: ottocentomila francobolli; foglio: quarantacinque esemplari, valore "€ 42,75".

La vignetta raffigura la silhouette di una donna in primo piano su uno sfondo acquerellato rosa. Completano il francobollo la legenda "GIORNATA NAZIONALE SALUTE DELLA DONNA", la scritta "ITALIA" e il valore "€ 0,95".

Bozzettista: Carla Vittoria Maira. A commento dell'emissione viene realizzato il bollettino illustrativo con articolo a firma di Giulio Maira, Presidente Fondazione Atena Onlus.

Torna su
TrevisoToday è in caricamento