Mattia De Paoli conquista il Tnatura al 13° Prealpi Triathlon

Il campione italiano di cross triathlon fa il vuoto con una magistrale frazione in mtb.Al femminile,Tavecchio onora la sua maglia tricolore

Il podio maschile

REVINE LAGO - Che spettacolo il Tnatura Cross Triathlon al 13° Prealpi Triathlon Fest. E che gare. A onorare la manifestazione le due maglie tricolori della disciplina, Mattia De Paoli e Sara Tavecchio. Il feltrino, uscito attardato nel nuoto, ha poi fatto il vuoto in mountain bike. La bresciana è riuscita, nonostante una rovinosa caduta nella seconda frazione, a tenere la testa della corsa, conquistata fin dall'uscita del lago.

Grande festa dunque sabato a Revine Lago e Tarzo (TV) per la "due giorni" organizzata da Silca Ultralite Vittorio Veneto. E grandi valori "agonistici" in campo. Il via alle 15 con la partenza della batteria rosa. Cinque minuti dopo in acqua ecco le decine e decine di partecipanti alla gara maschile.
La cronaca vede una buonissima frazione a nuoto di Alessio Buraccioni (Fiamme Oro) seguito da Fabio Guidelli (Arezzo Nuoto). I due, dopo 1500 metri di bracciate, escono di grande carriera per percorrere la "rampa" di transizione. "Solo" settimo De Paoli (Liger Team). Ma, neanche il tempo di salire in mountain bike, dopo l'entrata in zona cambio, che il 28enne inizia a recuperare terreno. Già al nono chilometro (dei 26,6 km previsti) il campione italiano raggiunge Guidelli. Buraccioni è già attardato di 1'30''. Alla fine del primo giro, dei due previsti, il vigile del fuoco transita a velocità decisamente elevate nella scalinata del municipio che porta in zona cambio. Chiarissime le sue "intenzioni" e le sue doti da biker. Guidelli tenta di restare vicino al primo, ma l'impresa è ardua. Chilometri dopo chilometri la cavalcata di De Paoli è inarrestabile. Poco dopo la metà del secondo giro, attorno al 21esimo chilometro, ha già fatto il vuoto. Guidelli transita, nel falsopiano dopo la cava, con 2'15'' di ritardo. Buraccioni nel frattempo fora e si attarda, dopo aver fatto un tratto a piedi. Recupera posizioni il vittoriese di residenza Davide Gabardo (Cus Trento), che transita terzo con 3' di ritardo. All'avvio della terza e ultima frazione, De Paoli è ormai in solitaria. Controlla nella corsa di 9,4 km e taglia, come da pronostico, il traguardo per primo in 2h10'07''. Guidelli mantiene in distacco e chiude la sua prova in 2h13'35''. Terzo posto per Gabardo che trova il tempo di dare un bacio alla moglie e di caricare in spalla la sua piccolina, con la quale transita sotto il gonfiabile del traguardo. "Oggi ho fatto davvero molta fatica, avevo ancora nelle gambe l'italiano della scorsa settimana - commenta De Paoli - il percorso è davvero molto bello, mi sono divertito, nonostante, appunto la fatica. A nuoto, come al solito, sono uscito dietro, ma poi in mountain bike ho recuperato velocemente e nella corsa ho controllato".

Al femminile Sara Tavecchio esce dall'acqua in tandem con Greta Vettorata (Liger Team), sua recente "rivale" agli italiani, dove si era piazzata terza. Poi via in mountain bike. Al nono chilometro Tavecchio ha già staccato tutte, Innerebner, che insegue a circa 2', si "mangia" Vettorata. La tricolore transita sotto il municipio con un'evidente ecchimosi al braccio destro, "prova" della caduta alla prima discesa, quando il manubrio si è impigliato su un ramo. La bresciana che gareggia per Cremona Stradivari tiene duro. E non molla. Accusa però la stanchezza e il dolore, tant'è che le avversarie si fanno sotto. Al 21esimo chilometro Innerebner ha solo 30'' di distacco. Tavecchio stringe i denti e seppur evidentemente sofferente regge nella frazione a piedi chiudendo la sua prova in 2h46'11''. Dietro di lei, dopo aver recuperato posizioni su posizioni, Genziana Cenni (Arezzo Nuoto) supera Innerebner e taglia il traguardo per seconda in 2h47'12''. Sul terzo gradino del podio Innerebner (Nora Rancing) in 2h49'40''.
"Sono contento che sia andato tutto bene e che in moltissimi abbiano apprezzato il percorso in mtb, tecnico e impegnativo, ma bello", commenta Gianpietro De Faveri, tracciatore del percorso e fondatore del Gp Triathlon.


Domenica torna il triathlon "tradizionale": nella mattina spazio ai giovani (Cuccioli, Esordienti, Ragazzi, Youth A e B, Junior) e nel pomeriggio ad élite e age group (che partiranno in tre batterie). Entrambe le gare saranno valevoli come prove della Coppa Veneto di categoria. Per quanto riguarda il Triathlon Kids e Mini, alle 11 partiranno i Cuccioli (nuoto 50 metri, bici 1.000 metri, corsa 500 metri), alle 11.15 gli Esordienti (100, 2.000, 1.000) e alle 11.40 i Ragazzi (200, 4.000, 1.500). Alle 12.15 spazio al Triathlon Supersprint per le categorie Youth A e Youth B (400, 10.000, 2.500). In gara ci saranno tutti i più forti giovani del Veneto, regione che si piazza tra le migliori a livello nazionale. Nel pomeriggio, alle 15, è fissata la partenza della prima batteria del Triathlon Sprint Silca Cup (750, 20.000, 5.000), aperta Youth B, Junior, élite e Age Group. Da punti Fitri, i migliori al via sono, oltre a Cigana, i portacolori del Cus Trento, Gianluca Pozzatti e Gabriele Carretta, Jacopo Butturini (707), Marco Dalla Venezia (Liger Team), Antonino Greco e Massimo Strada compagni di squadra alla Polisportiva Riccione.
Ad organizzare l'evento Silca Ultralite Vittorio Veneto, in collaborazione con l’Asd G.P. Triathlon e Maratona di Treviso Scrl, con il patrocinio ed il contributo della Regione Veneto, della Provincia di Treviso e dei Comuni di Tarzo e di Revine Lago, il benestare di Fitri e Coni provinciale di Treviso, e il sostegno di Silca spa, Banca Prealpi, Ca' Salina, Méthode, Saccon Gomme, San Benedetto, PaleXtra, Piovesana Biscotti, Raxyline, Euro Velo, Aqua Sphere.

Classifiche Tnatura Triathlon Cross - 13° Prealpi Triathlon Fest. 5 luglio 2014.
Ordine d'arrivo generale. Maschile. 1. Mattia De Paoli (Liger Team Keyline) 2h10'07'', 2. Fabio Guidelli (Arezzo Nuoto) 2h13'35'', 3. Davide Gabardo (Cus Trento) 2h15'38'', 4. Marco Spadaccia (Arezzo Nuoto) 2h19'35'', 5. Nicola Sessini (Cus Trento) 2h21'29'', 6. Alex Zucca 2h24'35'', 7. Davide Boni (Gruppo Ciclistico Feralpi) 2h29'48'', 8. Gabriele Carretta (Cus Trento) 2h33'10'', 9. Stefan Schmid (Nora Rancing) 2h33'14'', 10. Massimo Zanatta (A3) 2h35'18''. Categorie. Vincitori. S1. Nicola Sessini (Cus Trento) 2h21'29''. S2. Marco Spadaccia (Arezzo Nuoto) 2h19'35''. S3. Davide Gabardo (Cus Trento) 2h15'38''. S4. Fabio Guidelli (Arezzo Nuoto) 2h13'35''. M1. Davide Boni (Gruppo Ciclistico Feralpi) 2h29'48''. M2. Michele Marini (Padova Triathlon) 2h41'57''. M3. Gianluca Rossi (A3) 2h45'37''. M4. Claudio Montecchi (Amici del Nuoto) 3h03'04''. M5. Riccardo Palma (Venezia Triathlon) 3h46'14''. M6. Valter De Rossi (Rari Nantes Marostica) 3h55'27''.
Ordine d'arrivo generale. Femminile. 1. Sara Tavecchio (Cremona Stradivari) 2h46'11'', 2. Genziana Cenni (Arezzo Nuoto) 2h47'12'', 3. Elke Innerebner (Nora Rancing) 2h49'40'', 4. Greta Vettorata (Liger Team Keyline) 2h58'03''. Categorie. Vincitori. S4. Genziana Cenni (Arezzo Nuoto) 2h47'12''. M1. Sara Tavecchio (Cremona Stradivari) 2h46'11''.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Trovata cadavere Rosanna Sapori, giornalista «scomoda» del Nordest

  • Tragedia da "Ciao bei": aiuto cuoco muore per un malore

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Cadavere affiora dal Monticano, è il corpo di Marco Dal Ben

  • Blitz antidroga della polizia locale sui bus degli studenti del "Turazza"

Torna su
TrevisoToday è in caricamento