Acqua&Sapone-Came Dosson: trevigiani sconfitti per 7-4

Trasferta da dimenticare contro una delle formazioni più forti del campionato. Prestazione condizionata dalle tante assenze. Testa già alla prossima partita sabato 15 febbraio

Sconfitta per la Came contro la corazzata Acqua&Sapone: i ragazzi di mister Rocha, che poteva contare su una rosa estremamente ridotta a causa delle assenze di Azzoni infortunato e di Belsito e Igor squalificati, oltre ad un Ugherani sceso in campo a mezzo servizio con soli due allenamenti sulle gambe, hanno offerto comunque un’ottima prestazione e sono stati protagonisti di una gara superlativa che avrebbe meritato ben altro esito.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La cronaca

Primo tempo a lunghi tratti molto equilibrato con i padroni di casa che non riescono a concretizzare la gran mole di gioco prodotta, per merito di una Came che difende in modo molto attento e compatto; i biancoblu allo stesso tempo non rinunciano a ripartire in velocità e si rendono pericolosi con Ugherani e Bertoni ma Mammarella fa buona guardia. A rompere gli equilibri dopo 15’, con i giocatori della Came comprensibilmente stanchi vista la poco rotazione a causa dei vari indisponibili, ci pensa Dudù che parte palla al piede, chiude il triangolo con Coco Wellington, e fulmina Pietrangelo con un forte diagonale rasoterra. Immediato il raddoppio dei locali grazie ad un’iniziativa personale di Coco Wellington che salta un paio di avversari e conclude in rete di potenza. Reazione della Came prima dell’intervallo ma sulla conclusione di Grippi Mammarella fa il miracolo e mantiene l’Acqua&Sapone sul doppio vantaggio. Al rientro dagli spogliatoi Came subito in rete con Murilo Schiochet che appoggia in rete sul secondo palo dopo essere stato servito alla grande da Ramos. Dopo aver ridotto lo svantaggio i ragazzi di mister Rocha proseguono con continuità nel forcing offensivo: in campo per l’Acqua&Sapone in questa fase c’è solo Mammarella chiamato più volte all’intervallo. La rete del meritato pareggio arriva al 6’ con Juan Fran che si libera del diretto marcatore con un numero di alta scuola e batte Mammarella con una potente conclusione rasoterra, candidandosi di diritto al miglior gol di giornata. I padroni di casa provano a reagire ma la Came è padrona del campo e oltre ad annullare le iniziative avversarie ha la forza di portarsi in vantaggio ancora con Murilo Schiochet che sugli sviluppi di un’azione da calcio d’angolo realizza con una conclusione forte e precisa sul secondo palo. La gara si accende nei minuti successivi con un ripetuto botta e risposta tra le due squadre: momentaneo pareggio dei padroni casa con Murilo, vantaggio Came con Daniel prima del nuovo pari firmato da Avellino che sfrutta al meglio il 5vs4. Mister Bellare vede che i suoi ragazzi col quinto uomo di movimento sono molto efficaci in avanti e insiste in questo senso: la mossa premia gli abruzzesi che dopo essere stati fermati da alcuni splendidi interventi di Pietrangelo trovano la rete del 5-4 grazie all’imbucata di Avellino, decisivo con la sua doppietta ma graziato alcuni minuti prima dall’arbitro che non sanzionava col secondo giallo alcuni interventi rudi e scomposti. Nel finale la Came tenta a sua volta il tutto per tutto col quinto uomo di movimento ma non riesce a rendersi pericolosa e subisce le due ripartenze avversarie che fissano il risultato sul 7-4 finale. Il prossimo impegno è fissato per sabato 15 febbraio con inizio alle ore 16. Al Paladosson arriva il Sandro Abate Avellino, altra formazione di alta classifica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Borsa di cibo gettata tra i rifiuti: «Uno spreco che fa rabbia»

  • Camion carico di pollame finisce sulla pista ciclopedonale

  • Partita la maxi campagna vaccinale per 15mila ragazzi trevigiani

  • Schiacciato da un camion in rotonda, ciclista muore a 63 anni

  • Vasto incendio all'azienda agricola Vaka Mora: a fuoco 500 balle di fieno

  • Malattia fulminante spegne la vita della piccola Nicole a soli 12 anni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento