Borgo Molino: il team trevigiano brinda alla fine della stagione

Tempo di bilanci per la squadra ciclistica di Ormelle che ha concluso nelle scorse settimane la sua stagione sportiva carica di soddisfazioni e riconoscimenti in tutta Italia

“Un'ottima annata”. Il titolo di un film di successo per un team di successo, quello del Borgo Molino Rinascita Ormelle. Una svolta nell’organizzazione che quest’anno gah dato buoni frutti. Ovvero la collaborazione con l’Ottavio Zuliani di Maserada per seguire direttamente le categorie giovanile e concentrarsi su allievi e juniores. E i risultati, evidenti, sono sotto gli occhi di tutti. 

Nella serata finale dei saluti, come sempre accade nella grande famiglia della Rinascita Ormelle, tenutasi al Parco Ristorante Gambrinus di San Polo di Piave, sabato sera, con corridori che passano nelle categorie superiori e i nuovi arrivati, si sono tirate le fila dell’annata 2018. Otto le vittorie nella categoria juniores, ma per il vice presidente Marco Bonaldo, ex corridore di buono livello e azzurro tra gli under al mondiale vinto da Francesco Chicchi, sono 12, comprese le maglie conquistate a cronometro. «Perché la tradizione continua - hanno sottolineato in coro Ronaldo e Pietro Nardin sponsor come Borgo Molino e presidente del sodalizio grigio verde -. Ovvero la passione per il ciclismo non solo su strada bensì anche su pista, nel ciclocross e a cronometro. E le maglie iridate di Davice Malacarne nel ciclocross ed europea di Marco Coledan in pista ne sono la testimonianza, solo per citarne alcune, senza contare quelle nazionali o iridate contro il tempo». Una grande famiglia il Borgo Molino Rinascita Ormelle che, nonostante gli oltre 50 anni di vita, riesce ad avere sempre ricambio generazionale anche nella dirigenza mantenendo sempre l’appoggio e il supporto e l’esperienza di alcuni tra i soci fondatori. Una peculiarità importante per il ciclismo italiano e che permette alla società di Ormelle di attestarsi tra le migliori squadre italiane di sempre e che mai hanno avuto momenti di stop dall’attività agonistica. Otto vittorie su strada dicevamo, compresi i titoli veneti e triveneti a cronometro, numerosissimi secondi e terzi posti e ben 55 volte tra i primi 5. La compagine degli juniores è guidata da Cristian Pavanello e da Carlo Merenti. 22 vittorie invece per gli allievi guidati da un direttore sportivo preciso e puntuale e appassionato del proprio lavoro come Andrea Toffoli che è riuscito a portare a termine con la squadra squadra una stagione da incorniciare. A lui il grandissimo pregio di aver ottenuto anche numerosi titoli italiani su pista tra gli allievi, titoli friulani, veneti e triveneti. 10 vittorie su strada sulle quali spiccano le 7 di Lorenzo Ursella. Ma comunque tutte e dieci le vittorie sono di prestigio, 62 piazzamenti nella top ten con ben otto corridori differenti. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autotrasporti: in arrivo i rimborsi per i costi delle patenti professionali

  • Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: tre giorni di feste e divertimento

  • Camper sbanda e distrugge una balaustra del ponte di Vidor: gravi disagi al traffico

  • Schianto contro un'auto, grave motociclista 46enne

  • Come pulire la lavatrice: consigli per farla tornare come nuova

  • Furti da Coin ed H&M, due denunciati dalla polizia

Torna su
TrevisoToday è in caricamento