Ciclismo, la Zalf Fior torna a gareggiare a Civitanova Marche

Domenica 1 marzo, nonostante l'emergenza Coronavirus, il team di Castelfranco scenderà in pista nelle Marche per un nuovo appuntamento stagionale dopo la pausa degli ultimi giorni

E' trascorsa una settimana esatta dalle prime due gare della stagione 2020 che hanno regalato grandi soddisfazioni alla Zalf Euromobil Désirée Fior e, dopo 7 giorni di grande incertezza, finalmente è arrivata la conferma: domenica 1 marzo, si potrà gareggiare in terra marchigiana.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo l'annullamento dell'appuntamento di domenica scorsa a Castello Roganzuolo cui ha fatto seguito il rinvio del Memorial Polese che si sarebbe dovuto correre oggi a San Michele di Piave e l'annullamento della gara in programma domani a Mareno di Piave i programmi dei ragazzi diretti da Luciano Rui, Ilario Contessa, Mauro Busato e Fabio Mazzer sono decisamente cambiati. Nonostante la confusione generata dal diffondersi del contagio da Coronavirus, dunque, la Zalf Euromobil Désirée Fior è pronta per tornare alle corse: lo farà domani a Civitanova Marche (Mc), dove in palio ci sarà l'8° Gp Industria di Civitanova Marche. Un appuntamento inedito per le casacche bianco-rosso-verdi che si disputerà sull'anello locale da ripetere per 30 volte per un totale di 105 chilometri e che consentirà ad Enrico Zanoncello, Stefano Gandin, Lorenzo Quartucci, Filippo Tagliani, Alessio Brugna, Yuri Colonna e Tommaso Fiaschi di ritrovare il ritmo gara. «Purtroppo dopo il buon avvio di sabato scorso siamo stati costretti ad una settimana di stop. Fortunatamente domani potremo tornare a gareggiare con sette atleti nella speranza che piano piano si possa tornare alla normalità - ha spiegato il team manager Luciano Rui - E' giusto che la tutela della salute pubblica venga messa al primo posto per questo ci atteniamo alle disposizioni che verranno date dalle autorità competenti in vista delle prossime settimane. In questi giorni i nostri ragazzi si sono allenati regolarmente ma per tutti c'è la voglia di tornare a confrontarsi con il resto del gruppo: sono certo che la prova di Civitanova Marche farà bene a tutti noi anche per allentare la tensione accumulata in questi giorni di incertezza».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Il Veneto è di nuovo una regione a rischio elevato»

  • Zaia getta acqua sul focolaio: «Contagi non ripresi. Ordinanza non sarà più restrittiva»

  • Coronavirus, nuovo aumento di casi in Veneto, Zaia: «Sono preoccupato»

  • Salvato dall'annegamento, 20enne muore dopo una settimana di agonia

  • Tragedia di Farra, Vittoria ha donato gli organi: fissata la data dei funerali

  • Scivola e batte la testa dopo un volo di 13 metri: muore a 21 anni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento