Virginia Scardanzan: «Sono fiduciosa per le prossime gare»

Tra studio e allenamenti negli Stati Uniti, dopo un’annata travagliata, per la giovane atleta trevigiana le prime gare a metà gennaio nelle gare indoor del circuito universitario

Era ripartita ad agosto per gli Stati Uniti con al collo la medaglia di bronzo conquistato ai campionati italiani, categoria Promesse, di giugno con la maglia dell’Atletica Silca Conegliano e la consapevolezza di poter ancora dire la sua nel salto con l’asta, nonostante un’annata “gettata” per l’assenza di un allenatore specifico alla California University State Northridge di Los Angeles. Motivo per il quale è “ripartita” ancora, trasferendosi alla Washburn University di Topeka, dove studia “scienze dell’esercizio e della riabilitazione”. Di rientro in Italia per le vacanze natalizie a giorni Virginia Scardanzan ripartirà per gli Stati Uniti, per proseguire gli studi e iniziare la stagione delle gare indoor del circuito universitario. Dal settembre 2018 è arrivata alla corte di coach Rick Attig, un “guru” della specialità che ha portato diversi studenti a vincere la finale dei campionati della NCAA (National Collegiate Athletic Association), la più grande organizzazione sportiva universitaria del mondo e atleti, come Scott Huffman e Pat Manson, solo per citarne due, a sfiorare i 6 metri e ad arrivare in finale ai mondiali e alle Olimpiadi. Alcuni anni fa Attig è entrato a far parte della Pole Vault Hall of Fame americana.

2-41-95
«Sono molto contenta di essermi trasferita, mi trovo bene non solo per gli studi, ma anche e soprattutto per potermi allenare con Rick Attig, un allenatore di grande respiro nel mondo dei salti e in particolare del salto con l’asta – commenta Virginia – dopo un anno praticamente buttato a livello sportivo, a Topeka ho ritrovato nuovi stimoli e una guida dalla grande professionalità e dalla profonda conoscenza tecnica. Appena rientrerò negli States affronterò subito la prima gara, quella in Nebraska, poi faremo tutta la stagione indoor, che sarà preparatoria per quella all’aperto. C’è ancora tanto da fare, ma non mollo».

3-27-45
La ventenne di Treviso, pluricampionessa italiana Junior e medagliata Promesse, si è dedicata con grande impegno sia nello sport che negli studi, tanto da concludere il primo semestre con il massimo dei voti. Un plauso è arrivato dal presidente di Atletica Silca Conegliano, Francesco Piccin, che ha incontrato la sua atleta proprio a ridosso delle festività natalizie e la segue a distanza quando Scardanzan è in America.

«Siamo molto orgogliosi del percorso di Virginia, che si sta comportando molto bene sia in ambito scolastico che sportivo – afferma Piccin – tra l’altro è stata molto brava a non farsi scoraggiare il primo anno a Los Angeles. Finalmente ora è approdata alla corte di un coach di grande valore, che sono sicuro porterà Virginia ad esprimersi al meglio. Noi l’aspettiamo poi al rientro in Italia per il periodo estivo, dove gareggerà in maglia Atletica Silca Conegliano». Obiettivi della stagione 2019, un podio ai campionati italiani Promesse di inizio giugno a luglio e la conquista del pass per gli Europei di categoria in programma in Svezia, a Gavle, a metà luglio.

Potrebbe interessarti

  • Male incurabile, giovane mamma perde la vita a soli 44 anni

  • Lutto tra le colline del prosecco, addio a Fabio Ceschin

  • Sorgenti del Piave, la commissione di esperti conferma: «Sono in Veneto»

  • Palazzetto da intitolare a Sara Anzanello: l'opposizione abbandona l'aula

I più letti della settimana

  • Preso a bastonate e soffocato con un cuscino: arrestate per omicidio

  • Si schianta contro un'auto con la Vespa, muore 45enne

  • Malore fatale nella notte, muore una 45enne

  • Malore fatale mentre fa jogging, stroncato da un infarto a 71 anni

  • Ferma la corriera e abbandona 55 bimbi in autogrill: «Vado a Jesolo»

  • Male incurabile, giovane mamma perde la vita a soli 44 anni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento