Duerocche, di corsa verso quota 4mila iscritti

Lunedì 22 aprile ultimo giorno utile per iscriversi online ad una delle prove che compongono l’evento

Due Rocche, la partenza del 2018

Duerocche, inizia il conto alla rovescia. Ad una settimana esatta dal 25 aprile, la grande classica dedicata a corsa e nordic walking in ambiente naturale è avviata a raggiungere i 4000 iscritti. Si prospetta dunque un’altra edizione da record per un evento che, in quasi mezzo secolo di storia, ha scritto pagine importanti del podismo nostrano. Dietro l’angolo, a proposito di numeri, c’è anche un’importante scadenza: lunedì 22 aprile sarà l’ultimo giorno utile per iscriversi, con procedura online, ad una delle quattro prove di corsa che compongono il cartellone dell’atteso evento: le due gare di trail running (48 e 21 chilometri) e i due tradizionali tracciati aperti a tutti (12 e 6 chilometri). Già sold out, invece, la prova sui 14 chilometri riservata ai praticanti del nordic walking, sul tragitto della Duerocche storica, da Asolo a Cornuda.

Chiusa la procedura online, sarà possibile iscriversi solo presso l’ufficio gara, che rimarrà aperto, alla palestra comunale Palapace, martedì 23 e mercoledì 24 aprile. Quest’anno, per la prima volta, non sarà invece possibile richiedere il pettorale di gara alla Duerocche nella mattinata della gara. Si va intanto completando il cast dei top runners che si sfideranno nelle due prove agonistiche. Gli organizzatori hanno già annunciato la partecipazione di due stelle assolute del panorama azzurro: Francesca Canepa, l’atleta che lo scorso settembre è entrata nella storia per essere diventata la prima italiana a vincere il leggendario Ultra-Trail du Mont-Blanc, e Silvia Rampazzo, campionessa mondiale 2017 di corsa in montagna long distance e già convocata dalla Fidal per Campionati Mondiali di Trail che si terranno l’8 giugno a Miranda do Corvo (Portogallo). A Canepa e Rampazzo si aggiungeranno altre tre atlete di grande valore come Kristel Mottin, chetorna alla Duerocche dopo il secondo posto del 2018, Anna Conti, già vincitrice della Trans D’Havet, e Alessandra Olivi, che ha iniziato il 2019 imponendosi nel Trail della Bora a Trieste. 

Duerocche_03b-3

In campo maschile, la Duerocche ha già annunciato le adesioni di Marco Zanchi, atleta tra i più noti nel panorama del trail italiano (quattro partecipazioni ai Mondiali di specialità, l’ultima nel 2018, sesto nel 2013 nel massacrante Tor des Geants), e del campione trevigiano Ivan Geronazzo, in cerca di gloria sui sentieri di casa. Altri due azzurri della corsa in montagna long distance, Gil Pintarelli (oro a squadre nel 2017 ai Mondiali di corsa in montagna long distance di Premana) e Filippo Bianchi (che ha debuttato in Nazionale nel 2018 ai Mondiali di Karpacz), hanno le carte in regola per ritagliarsi uno spazio importante in una gara che vedrà al via anche Matteo Pigoni (primo alla Duerocche 2017), Francesco Trenti (nel 2018 quarto al Lavaredo Ultra Trail), Ivano Molin, Christian Sommariva, Mirko Miotto, Francesco Fazio e Marco Tramet.     

A proposito di grandi atleti, la Duerocche edizione 2019 concorrerà all’assegnazione del punteggio necessario per partecipare a tre gare inserite nel programma del celebre UTMB (Ultra-Trail du Mont-Blanc): la CCC (Courmayeur-Champex-Chamonix) di 101 chilometri con 6.100 metri di dislivello, la TDS (Sur les Traces des Ducs de Savoie) di 119 chilometri con 7.200 metri di dislivello, e l’OCC (Orisières-Champex-Chamonix) di 56 chilometri con 3.500 metri di dislivello. La partenza sarà, come sempre, in via della Pace (zona impianti sportivi sportivi) a Cornuda: alle 7.15 la 48 km, alle 9 la 21 km, alle 9.30 la 6 e la 12 km. Avvio libero, invece, dal centro di Asolo, per la Passeggiata Storica dedicata al Nordic Walking. Sarà possibile seguire le fasi salienti delle prove trail su un maxischermo che sarà allestito in zona arrivo. Novità tra gli speaker: a Erica Condio e all’udinese Gilberto Zorat, si aggiungerà il valdostano Paolo Mei, “voce” ufficiale del Giro d’Italia e di tanti eventi sportivi di primissimo piano. Emozioni garantite.

Potrebbe interessarti

  • Male incurabile, giovane mamma perde la vita a soli 44 anni

  • Palazzetto da intitolare a Sara Anzanello: l'opposizione abbandona l'aula

  • Il Ca' Foncello entra nel programma di ricerca dell'Università di Padova

  • Decano della ristorazione e re dei funghi, addio a Roberto Miron

I più letti della settimana

  • Preso a bastonate e soffocato con un cuscino: arrestate per omicidio

  • Si schianta contro un'auto con la Vespa, muore 45enne

  • Malore fatale nella notte, muore una 45enne

  • Malore fatale mentre fa jogging, stroncato da un infarto a 71 anni

  • Ferma la corriera e abbandona 55 bimbi in autogrill: «Vado a Jesolo»

  • Furgone si schianta contro un platano, due morti e un ferito grave

Torna su
TrevisoToday è in caricamento