E' il play americano David Logan la nuova "star" per il Treviso Basket

Si tratta di un'addizione importante che va a rinforzare un gruppo già competitivo e ambizioso. Giocatore di grande esperienza e talento, conosce bene il campionato italiano e il basket europeo

David Logan è il nuovo americano della De' Longhi Treviso Basket. Giocatore di grande esperienza e talento, conosce bene il campionato italiano e il basket europeo, vantando un curriculum di altissimo livello folto di vittorie di squadra e riconoscimenti individuali. Un'addizione importante che va a rinforzare un gruppo già competitivo e ambizioso. Il play-guardia di Chicago, sarà a Treviso alla fine della prossima settimana e solo dopo aver superato le visite mediche verrà attivato il contratto fino alla fine della stagione.

Logan è nato il 26 dicembre 1982 a Chicago, ed è stato naturalizzato polacco. Alto 185 centimetri, è un esterno di grande personalità e talento, con qualità offensive importanti, raggio di tiro illimitato, atletismo e velocità che gli hanno permesso in carriera di giocare ai massimi livelli europei e di vincere tanti trofei.  Nel suo palmares uno scudetto in Italia, due in Polonia, le Coppe Nazionali in Italia, Polonia, Grecia, Israele, Germania e Francia, la Supercoppa in Italia ed Israele. Spesso e volentieri è stato anche MVP nelle competizioni vinte, giocando con club che hanno fatto la storia come il Saski (ex Tau) Baskonia Vitoria (2010/11), il Panathinaikos di coach Obradovic (2011/12 in cui giocò la Final Four di Eurolega), il Maccabi Tel Aviv (2012/13), Alba Berlino (2013/14), Lietuvos Rytas (2016/17). 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Italia ha esordito nella sua carriera "pro" in Legadue a Pavia dopo le prodezze nel college alla University of Indianapolis (dove risultò con 28.8 punti di media nell'anno da senior il capocannoniere e miglior giocatore della NCAA II), trampolino per l'esplosione successiva negli anni in Polonia al Prokom Sopot con cui vinse tutto e giocò l'Eurolega diventando un giocatore di "top level" europeo.  Nel nostro Paese David Logan è ricordato per la sua splendida parentesi alla Dinamo Sassari dal 2014 al 2016 con la fantastica tripletta: Scudetto (2015, battendo in finale proprio il suo nuovo coach Max Menetti alla guida di Reggio Emilia), Coppa Italia (con il premio di MVP) e Supercoppa. Nel 2014/15 con Sassari Logan ha viaggiato a 16.8 punti, 2.9 assist e 2.8 rimbalzi a gara in A1, l'anno successivo 17 punti, 4.1 assist e 3 rimbalzi con un "high" di 37 punti e ottime percentuali (41% da tre, 51& da due). Nel 2016 il trasferimento in Lituania al L.Rytas, prima di rientrare in Italia a metà stagione per vestire la maglia di Avellino (16 punti a gara con 2.7 assist con il 58% da 2, 37% da tre e 83% ai tiri liberi). Lo scorso anno era in Francia, a Strasburgo dove ha vinto la Coppa Nazionale (con il titolo di MVP della finale), viaggiando in stagione a 14.8 punti con il 38% da tre e 2.3 assist. Nella corrente stagione fino a dicembre 2018 era in Corea ai Busan Sonicboom (17.9 ppg). Con la Nazionale Polacca ha giocato gli Europei nel 2009.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Il Veneto è di nuovo una regione a rischio elevato»

  • Zaia getta acqua sul focolaio: «Contagi non ripresi. Ordinanza non sarà più restrittiva»

  • Zaia, nuova ordinanza: «Doppio tampone per i lavoratori che tornano in Veneto»

  • Ecco negozi trevigiani che effettuano la consegna della spesa a domicilio

  • Coronavirus, nuovo aumento di casi in Veneto, Zaia: «Sono preoccupato»

  • Sbaglia il tuffo da un pontile di Jesolo: grave un 19enne, rischia la paralisi

Torna su
TrevisoToday è in caricamento