La carica degli 800 al Fregona Trail Fest

Domenica 8 luglio tra Fregona e la foresta del Cansiglio si corrono il Pizzoc Trail (22 km e 1.500 m+), il Troi dei Cimbri (45 km e 2.200 m+) e l’Antico Troi degli Sciamani (82 km e 4.600 m+)

FREGONA Giunge alla 15a edizione il Fregona Trail Fest, l’evento di trail running che si correrà domenica 8 luglio a Fregona con tracciati immersi nella natura del Bosco del Cansiglio.

Tre le gare in programma: il Pizzoc Trail da 22 km, il Troi dei Cimbri con i suoi 45 km e poi l’Antico Troi degli Sciamani da 82 km. Sabato 7 luglio, come tradizione, ci sarà l’evento pensato per i bambini: l’appuntamento è in Pian Cansiglio con il Mini Trail dei Cimbri, passeggiata immersa nel Bosco del Cansiglio. Già oltre 800 gli iscritti al Fregona Trail Fest 2018: tanti gli atleti che arriveranno anche dall’estero. In particolare, dopo aver siglato lo scorso aprile un gemellaggio con il Mátrabérc Trails ungherese, domenica a Fregona è attesa una nutrita delegazione magiara di appassionati di corsa in montagna che si cimenteranno sul tracciato italiano, tra i più belli per paesaggio e aspetti tecnici. La presentazione delle gare sarà in compagnia di Marzio Bruseghin, ex ciclista professionista, che proporrà una degustazione del suo prosecco Amets coltivato sulle colline di Piadera.

PIZZOC TRAIL Partenza domenica 8 luglio alle 8.00 da Fregona (campo sportivo di via Concia) e poi il tracciato, 22 km e 1.500 metri di dislivello positivo, punterà verso le Grotte del Caglieron (terzo posto ai Luoghi del Cuore Fai 2016), quindi Rifugio Città di Vittorio Veneto in cima al Pizzoc (1.547 metri di altitudine) e poi la discesa, fino al punto di partenza, passando per la Madonna dell’Agnelezza. La gara si chiuderà alle 14.00 (90% della gara su sentiero, 7% su sterrato, 3% su asfalto).

TROI DEI CIMBRI Partenza da Fregona (campo sportivo di via Concia) domenica 8 luglio alle 7.00, quindi il tracciato da 45 km e 2.200 metri di dislivello positivo prenderà la direzione di Cadolten (1.250 metri di altitudine), Crosetta, Pian Osteria e poi su al Rifugio Città di Vittorio Veneto in cima al Pizzoc (1.547 metri) e rientro a Fregona, passando per la Madonna dell’Agnelezza. La gara si chiuderà alle 20.00. Saranno 45 km immersi nel verde e a contatto con la natura, toccando anche alcuni tipici villaggi Cimbri e godendo di panorami mozzafiato verso la pianura e in lontananza la laguna veneta (80% della gara su sentiero, 17% su sterrato, 3% su asfalto).

ANTICO TROI DEGLI SCIAMANI È la gara più impegnativa, con i suoi 82 km e 4.600 metri di dislivello positivo. Partenza da piazza Cipriani, sotto il campanile di Fregona, sabato 7 luglio alle 23.00, quindi direzione Cadolten, Crosetta, Forcella Palantina (quota 1.778 metri), giù fino alla località cimbra di Canaie (quota 1.070 metri), di nuovo salita fino al Rifugio Città di Vittorio Veneto sul Pizzoc, quindi Madonna dell’Agnelezza e arrivo a Fregona entro le 21 di domenica. Sarà un viaggio nella Foresta del Cansiglio e nelle sue leggende, un tracciato rinnovato rispetto alle edizioni passate, con riduzione dei tratti di strada sterrata e inserimento di sentieri (80% della gara su sentiero, 18% su sterrato, 2% su asfalto, altitudine massima 2.039 metri). Le premiazioni delle tre gare si terranno domenica alle 15.00 nell'area di via Concia, dove per tutta la giornata sarà attivo uno stand con bibite e panini.

Potrebbe interessarti

  • Malattia incurabile: il sorriso di Antonella si spegne a 50 anni

  • Bambina di tre anni "dimenticata" all'interno di uno scuolabus

  • Malattia incurabile: morto il titolare della pizzeria "Da Gennaro"

  • Ciclismo trevigiano in lutto: Christian Cigaia perde la vita a soli 47 anni

I più letti della settimana

  • Spaventoso rogo in una autodemolizione, a Fiera torna l'incubo

  • Schianto frontale tra camion e auto sulla Postumia, muore 60enne

  • «Lo ha fatto apposta, ha sterzato di colpo contro l'altra macchina»

  • Carambola tra cinque auto e un camion sulla Feltrina, quattro feriti

  • Malattia incurabile: il sorriso di Antonella si spegne a 50 anni

  • L'addio a "Pina", il marito: «Farò di tutto perché sia fatta giustizia»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento