Germinal Karate Castelfranco sul podio e trionfi a Salerno e Lisbona

Medaglia d'oro in Campania per Pietro Binotto, che continua a dimostrarsi uno dei migliori giovanissimi del Kata italiano

CASTELFRANCO Weekend di fuoco per il Germinal Karate Castelfranco, impegnato su due fronti: non solo in Italia ma anche in Portogallo. Da entrambe le trasferte sono arrivate grandi soddisfazioni e molte medaglie pesanti, sia dagli atleti under 18 impegnati a Salerno per gli Open di Campania, che da quelli over 18 di scena agli Open di Lisbona.

Tra tutti i risultati, va evidenziata in particolare la medaglia d'oro conquistata in Campania da Pietro Binotto, che continua a dimostrarsi uno dei migliori giovanissimi del Kata italiano. Pietro vince e convince nella categoria Esordienti B (14-15 anni), battendo nelle fasi eliminatorie gli avversari Sgromo, Nuvoloni e D'Agata. In finale trova Martina, atleta napoletano e quindi beniamino di casa, ma vince nettamente con un risultato di 5-0. Ottimo lavoro quindi per questo giovanissimo atleta, tra l'altro appena uscito da uno sfortunato infortunio.  

Agli Open di Lisbona, in Portogallo, si confrontano invece 15 nazioni europee con ben 1036 atleti in gara. Ottimo il risultato di Andrea Pizziolo, che gareggia nella combattutissima categoria dei 67 kg senior, dove i partecipanti sono ben 47 e soprattutto gli atleti portoghesi sono motivatissimi, considerato che la gara è un test della loro Nazionale. Andrea vince i primi quattro incontri senza subire nemmeno un punto, contro Pedroso, Ferreira, Xavier e Mendens. In semifinale incontra Moreira, e perde di misura 1-0. Affronta quindi la finale per il terzo posto contro Adam: il lungo atleta scozzese porta subito l'incontro in suo favore (2-0), ed è dunque un combattimento tutto in salita per Pizziolo, il quale però negli ultimi secondi riesce a piazzare uno splendido calcio che gli vale 3 punti, la vittoria e la medaglia di bronzo.

 Bene anche gli altri Giovanissimi in gara. Alex Bortolotto replica l'argento dei campionati Italiani 63 kg, dimostrandosi ancora una volta al top: anche per lui un risultato importante che potrebbe valergli una convocazione in Nazionale. Argento anche per Davide Andretta nei 57 kg Cadetti e per Giovanni Trentin nel Kata Juniores. Bronzo invece per Matteo Simionato nei 57 kg Esordienti B. I coach Mardegan, Alberton e Bressan si ritengono molto soddisfatti di questa ultima prestazione del 2017. Un anno da incorniciare con Mattia Busato Bronzo ai Campionati d'Europa, la squadra under 21 di Kumite campione d'Italia e tanti altri importanti risultati nel settore giovanile, come quelli di Pietro Binotto e Alex Bortolotto.

unnamed-1-121-21

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tumore incurabile, il sorriso di Giorgio De Longhi si è spento a 57 anni

  • Acqua micellare: le verità nascoste

  • Diabete e festività: come scegliere i cibi senza rinunce

  • Schianto contro un'auto mentre torna da lavoro, muore operaio 49enne

  • Picchia un bambino per rubargli la borsa della madre: panico fuori dall'asilo

  • Torna la neve a bassa quota: stato di attenzione nella Marca

Torna su
TrevisoToday è in caricamento