Tre atleti del Germinal Karate Castelfranco qualificati ai Campionati Italiani di Kata

Splendida gara per i giovani Enrico Pizziolo e Giovanni Trentin, i quali hanno vinto rispettivamente il bronzo e l’argento nella categoria Assoluti

CASTELFRANCO Grande risultato lo scorso sabato, alla fase regionale di Mogliano, per la squadra agonisti di Kata del Germinal Castelfranco Veneto. Tre gli atleti seguiti dal coach Paride Bressan che si sono qualificati per i Campionati Italiani Assoluti di Kata. Splendida gara per Enrico Pizziolo e Giovanni Trentin, che pur essendo molto giovani (18 anni il primo e 17 il secondo) hanno vinto rispettivamente il bronzo e l’argento nella categoria Assoluti, che li ha visti confrontarsi con atleti ben più esperti, più vecchi anche di dieci anni.

Dopo una marcia di tre vittorie, Pizziolo ha disputato la finale per il bronzo dove ha domato il forte Nicola Fochesato di Vicenza. Tre vittorie anche per Trentin, che solo nella finale per l'oro ha dovuto cedere ad Alessandro Bertotti. Molto bene anche l'ambito femminile, dove Veronica Barichello si è confermata in ottima forma conquistando il bronzo nella categoria Assoluti. Anche lei, una delle più giovani atlete presenti con i suoi 18 anni, ha vinto tre incontri importanti - tra cui la finale per il bronzo - seppur confrontandosi con atlete più esperte. Grande soddisfazione quindi per il coach Bressan, che assieme a tutto il Club ha creato questo gruppo di lavoro non più di cinque anni fa, portando ormai gli atleti del Germinal Karate Castelfranco a essere tra i più competitivi in regione Veneto nella specialità di forma.

unnamed-1-122-19

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scopre di avere un tumore, maestra d'asilo muore 5 giorni dopo

  • Trovata in casa senza vita: albergatrice trevigiana muore a 63 anni

  • Allarme rosso per il livello del Piave: ordinati gli sgomberi delle golene

  • Travolto dal suo furgone mentre lo sta caricando, muore ambulante

  • Si era dato fuoco di fronte al "Per Bacco", muore dopo cinque giorni di agonia

  • Aneurisma fatale, muore dopo due mesi in ospedale: era appena diventato papà

Torna su
TrevisoToday è in caricamento