Giorgione Calcio 2000: il giovane Behiratche Hermann Niava ceduto al Sassuolo

Lascia il gruppo di Mister Boscolo da capocannoniere con 16 reti negli Allievi Sperimentali Fascia B dove la sua ex squadra è prima con 14 punti di vantaggio sulla seconda

CASTELFRANCO VENETO La società Giorgione Calcio 2000 ha comunicato di avere ceduto a titolo definitivo il proprio giovane dilettante Behiratche Hermann Niava alla US Sassuolo Calcio nell’ultimo giorno di mercato. Il giocatore lascia così la squadra dove ha militato dalla  stagione 2013/14 dimostrando da subito doti atletiche e di corsa con una spiccata propensione al dribbling ad al fiuto del gol che lo ha visto realizzare circa 150 reti nei vari campionati.

Fratello di Jocelin di annata 2000 che milita ad oggi in prima squadra, titolarissimo in maglia Rossostellata, “lascia” il gruppo di Mister Boscolo da capocannoniere (16 reti) negli Allievi Sperimentali Fascia B dove la sua “ex” squadra è prima con 14 punti di vantaggio dalla seconda ma soprattutto lascia il team che ad oggi è ancora Campione Regionale Veneto titolo vinto a Mirano nello scorso Maggio sconfiggendo in finalissima 2-0 gli eterni rivali del Montebelluna.

Il Giorgione Calcio 2000, in primis il Presidente Antonello, ringraziano la famiglia, il ragazzo e la società US Sassuolo Calcio nella persona del suo Direttore Francesco Palmieri che ha fortemente voluto il ragazzo. "Auguriamo ad Hermann la miglior fortuna sicuri che, assieme alle altre 45 cessioni fatte dal nostro Settore Giovanile negli ultimi 10 anni, saprà farsi valere in campionati e campi che a tutti i nostri ragazzi auguriamo presto di frequentare e che ci ha portato ad oggi ad essere una delle più belle e “produttive” realtà del territorio in tema di settore giovanile".

Il ragazzo ha voluto lasciare una lettera di suo pugno scritta nel viaggio verso Sassuolo per ringraziare tutti i suoi compagni:

"Il Giorgione per me è stata una squadra speciale che ha saputo spingermi, correggermi nei miei errori. Qui ho avuto dei buoni, ottimi mister e dirigenti. Ringrazio davvero tutti, tutta l'equipe, in particolare mister Boscolo e Fabio Dalla Costa, che per me è come un secondo padre che non ho mai avuto. Ora sto andando a Sassuolo, sperando di sfruttare l'opportunità che mi avete dato! Cordiali Saluti
P.S. Paul, questo è per te. Con te ho passato i migliori allenamenti e anche le migliori partite. Senza di te, il Black Team si divide, ma so che un giorno ci rivedremo, magari in Nazionale! Adesso vado, ci sentiamo presto!"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, c'è la prima vittima a Treviso: è una donna di 75 anni

  • Lascia un biglietto d'addio poi si toglie la vita a soli 39 anni

  • Malore fatale al lavoro: padre di due bambini muore a 31 anni

  • Trovata morta nella culla a soli 5 mesi: addio alla piccola Azzurra

  • Operaio con febbre alta: «Ero a Vo'». Dipendenti tutti a casa alla "Breton"

  • Coronavirus a Treviso, 12 persone positive al tampone: scatta l'isolamento

Torna su
TrevisoToday è in caricamento