L'Imoco volley completa il roster, ecco Alexandra Botezat

La carriera da professionista era cominciata nella stagione 2013-14, quando gioca per il Bruel Bassano, in Serie B1

L'ultimo tassello nell'organico 2019/20 dell'Imoco Volley è Alexandra Botezat, centrale che compirà 21 anni il 3 agosto, 196 cm, proveniente dall'Unet Busto Arsizio. Passaporto italiano, è nata a Braila, Romania, e insieme alla famiglia è arrivata a Resana (Tv) nel 2004. Inizia a giocare nel 2010 nelle giovanili del Giorgione Castelfranco. La carriera da professionista comincia nella stagione 2013-14, quando gioca per il Bruel Bassano, in Serie B1. Nella stagione 2014-15 entra a far parte della squadra federale del Club Italia, in Serie A2, con cui nell'annata successiva debutta in Serie A1; in questi anni viene convocata nelle nazionali giovanili e con l'Under 18 vince la medaglia d'oro al Campionato Mondiale 2015. Nella stagione 2017-18 viene ingaggiata dall'UYBA, in Serie A1, con cui nella scorsa stagione ha conquistato la Coppa CEV. Attualmente è impegnata con la Nazionale nelle Universiadi di Napoli: domani alle 20.30 la prima uscita contro gli USA al palasport di Eboli, esordio nel girone che vedrà di fronte anche il Giappone e la Svizzera.

Ecco le prime parole da Pantera di Alexandra Botezat: «Sinceramente non mi aspettavo la chiamata di un club del calibro dell'Imoco Volley e ci ho pensato davvero poco per accettare questa proposta. So che magari giocherò un po' meno quest'anno, ma sarà un'esperienza importante perché poter allenarmi tutti i giorni al livello e ai ritmi dell'Imoco, con grandi campionesse al mio fianco, potrà darmi la possibilità di migliorare tantissimo come giocatrice. Mi piace moltissimo avendolo vissuto da avversaria l'ambiente del Palaverde, di certo un pubblico così sarà bellissimo averlo pro piuttosto che contro; vengo dall'esperienza di Busto dove anche lì il pubblico è molto partecipe, adesso non vedo l'ora di giocare al Palaverde con il fantastico pubblico gialloblù che non manca mai a sostenere in forze la squadra." Giocherai vicino a casa: "E' bellissimo, non avrei mai pensato dopo soli cinque anni di tornare così vicino a casa, sarò a mezz'ora di auto e questo ha fatto felici i miei genitori che potranno venire sempre a vedermi giocare».

Ti piace il gioco dell'Imoco Volley? Hai già parlato con coach Santarelli? «Ho avuto l'esperienza di giocare con coach Mazzanti nella nazionale maggiore e il gioco veloce dell'Imoco assomiglia a quello dell'Italia, mi piace molto e sono contenta di entrare in questo sistema di gioco. Ho parlato con coach Santarelli e so che lo spazio in campo me lo dovrò guadagnare lavorando sodo, ci sono tante partite e tante competizioni quindi le occasioni non mancheranno per tutte, starà a me lavorare bene in allenamento e dare il massimo».

Dove pensi di dover migliorare e dove invece ti senti già a buon livello nel tuo gioco? «Penso di avere le mie caratteristiche migliori nella battuta e nell'attacco, invece devo migliorare ancora nel muro e nella lettura del palleggiatore avversario».

Entri in un gruppo affiatato, dove però non mancano le novità, hai già qualche "aggancio" in squadra? «Ho giocato in passato nel Club Italia con Terry (Enweonwu) e Paola (Egonu), ho conosciuto meglio Indre (Sorokaite) quest'estate nella prima tappa della VNL che ho giocato con la Nazionale, le altre le ho incrociate da avversarie. Dal di fuori quello che si percepiva delle Pantere era il grande affiatamento e l'armonia di gruppo, sono orgogliosa di farne parte e conto di inserirmi al meglio, in campo e fuori».

Dopo le Universiadi? «Un po' di vacanza, andrò a Parigi una settimana e poi in Puglia dal mio ragazzo a fare un po' di mare e poi...sarò pronta per la nuova avventura con l'Imoco Volley!».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una folla per l'addio a Giulia, due famiglie unite nel dolore

  • Tragedia al ritorno dalla discoteca, Alberto Antonello positivo alla cannabis

  • Donna viene investita da un'auto e muore: è caccia al pirata della strada

  • Troppo grande la sofferenza per la malattia: ex assessore comunale si toglie la vita

  • Magnesio: il segreto della vitalità

  • Travolto dal suo furgone mentre lo sta caricando, muore ambulante

Torna su
TrevisoToday è in caricamento