Kayakkata, Scarabel (M5S): “Bella esperienza e opportunità per un turismo slow in Veneto"

Il consigliere regionale, insieme altri 50 kayak, ha percorso circa 40 chilometri sul fiume arrivando a Sant'Anastasio partendo da Portobuffolè

PORTOBUFFOLE' "Sabato ho partecipato alla seconda edizione della 'kayakkata', una discesa in kayak lungo il Livenza da Portobuffolè a Caorle con fermata intermedia a Sant'Anastasio. È stata davvero un'esperienza bellissima: eravamo più di 50 kayak, una vera flotta. E l'organizzazione è stata impeccabile. Abbiamo percorso circa 40 chilometri sul fiume arrivando a Sant'Anastasio. Una distanza che può sembrare proibitiva per chi non è allenato (e io non sono allenato) ma scendendo con la corrente a favore è molto più facile". A raccontarlo un entusiasta Simone Scarabel, noto esponente regionale del M5S.

"La discesa dei fiumi in kayak va ad inserirsi nell'offerta del turismo dolce o lento ('slow', n.d.r.), esattamente come i percorsi ciclabili. Vivere il fiume è infatti anche il modo più efficace per rispettarlo. La Regione e i Comuni potrebbero investire su questa offerta turistica e sportiva, visto che il Veneto è una terra d'acqua ricca di canali e fiumi navigabili - continua Scarabel - Basterebbe davvero poco per dare un impulso determinante al comparto: con la promozione si potrebbero restaurare o creare pontili per facilitare l'accesso ai corsi d'acqua per chi vuole cimentarsi in questa e nelle altre discipline simili in tutta sicurezza".

"A questo potremmo aggiungere giornate periodiche di pulizia dei fiumi e delle sponde, coinvolgendo le associazioni e i cittadini - conclude il grillino - Insomma: se vogliamo ampliare l'offerta turistica del nostro territorio e diffonderla questa è una gran bella possibilità. Mi impegnerò personalmente in Consiglio regionale per valorizzare anche questa disciplina. Ai miei compagni di viaggio va un grande augurio, e che il canto dell'acqua li accompagni fino al mare".

Potrebbe interessarti

  • Crisi cardiaca alla festa di nozze: bimbo di un mese perde la vita

  • Malattia incurabile: papà trevigiano muore a soli 38 anni

  • Malattia incurabile: morto il titolare della pizzeria "Da Gennaro"

  • Bambina di tre anni "dimenticata" all'interno di uno scuolabus

I più letti della settimana

  • Prostitute a casa dei clienti, 200 euro a prestazione: tra le squillo anche una minorenne

  • Crisi cardiaca alla festa di nozze: bimbo di un mese perde la vita

  • Malattia incurabile: papà trevigiano muore a soli 38 anni

  • L'addio a "Pina", il marito: «Farò di tutto perché sia fatta giustizia»

  • Si schianta con la bici contro un'auto sul Montello, 41enne in coma

  • Christian al giudice: «Non l'ho violentata, è stato sesso consensuale»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento