Kayakkata, Scarabel (M5S): “Bella esperienza e opportunità per un turismo slow in Veneto"

Il consigliere regionale, insieme altri 50 kayak, ha percorso circa 40 chilometri sul fiume arrivando a Sant'Anastasio partendo da Portobuffolè

PORTOBUFFOLE' "Sabato ho partecipato alla seconda edizione della 'kayakkata', una discesa in kayak lungo il Livenza da Portobuffolè a Caorle con fermata intermedia a Sant'Anastasio. È stata davvero un'esperienza bellissima: eravamo più di 50 kayak, una vera flotta. E l'organizzazione è stata impeccabile. Abbiamo percorso circa 40 chilometri sul fiume arrivando a Sant'Anastasio. Una distanza che può sembrare proibitiva per chi non è allenato (e io non sono allenato) ma scendendo con la corrente a favore è molto più facile". A raccontarlo un entusiasta Simone Scarabel, noto esponente regionale del M5S.

"La discesa dei fiumi in kayak va ad inserirsi nell'offerta del turismo dolce o lento ('slow', n.d.r.), esattamente come i percorsi ciclabili. Vivere il fiume è infatti anche il modo più efficace per rispettarlo. La Regione e i Comuni potrebbero investire su questa offerta turistica e sportiva, visto che il Veneto è una terra d'acqua ricca di canali e fiumi navigabili - continua Scarabel - Basterebbe davvero poco per dare un impulso determinante al comparto: con la promozione si potrebbero restaurare o creare pontili per facilitare l'accesso ai corsi d'acqua per chi vuole cimentarsi in questa e nelle altre discipline simili in tutta sicurezza".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"A questo potremmo aggiungere giornate periodiche di pulizia dei fiumi e delle sponde, coinvolgendo le associazioni e i cittadini - conclude il grillino - Insomma: se vogliamo ampliare l'offerta turistica del nostro territorio e diffonderla questa è una gran bella possibilità. Mi impegnerò personalmente in Consiglio regionale per valorizzare anche questa disciplina. Ai miei compagni di viaggio va un grande augurio, e che il canto dell'acqua li accompagni fino al mare".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bar presi d'assalto, Zaia furioso: «Se continua così chiudo tutto»

  • Malore improvviso durante la gita in bici: morto Carlo Durante, oro paralimpico nel '92

  • Malore fatale, il titolare della pizzeria "Da Max" muore a 52 anni

  • Tragico schianto contro un'auto, muore motociclista 61enne

  • Madre di un figlio di 11 anni muore dopo una lunga malattia

  • Il direttore generale della Uls 2: «E' una tragedia, così riparte l'infezione e non sarà mai finita»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento