Mach 3 Sport e il trevigiano Aloisi al giro di boa del Raceday

La rinomata serie dedicata agli amanti dello sterrato giunge a metà con una Ronde Balcone delle Marche non particolarmente positiva per il pilota di Castelfranco Veneto

Una foto di Aloisi in gara (Fotosport)

CASTELFRANCO VENETO Tre gare disputate (Nido dell'Aquila, Val d'Orcia, Balcone delle Marche) ed altrettante (Prealpi Master Show, Valtiberina, Liburna) a separare gli agguerriti protagonisti della serie Raceday 2015/2016 dal traguardo finale. In quel di Cingoli si è consumato lo scorso fine settimana il capitolo numero tre di questa entusiasmante stagione dedicata ai fondi sterrati con Mach 3 Sport che portava in gara un unico equipaggio composto da Giovanni Aloisi e, per la prima volta al fianco di quest'ultimo, Luca Silvi alla guida della consueta Mitsubishi Lancer Evo VIII in configurazione gruppo N.

In un weekend reso ostico dalle avverse condizioni climatiche il pilota di Castelfranco Veneto è incappato in un paio di fuori programma che hanno pesantemente condizionato il risultato finale. Pronti, via e sul primo passaggio sui quasi dodici chilometri dell'unica prova speciale in programma, la Lago di Cingoli, Aloisi si rende protagonista di un dritto in staccata, per fortuna senza conseguenze, finendo in un campo. Il passivo del cronometro suona come già una sentenza con oltre un minuto a separare il portacolori della scuderia patavina dalla vetta della classifica. Dopo una seconda tornata abbastanza cauta la successiva ripetizione del tratto cronometrato vede Aloisi autore di un altro dritto con conseguente spegnimento della vettura che non voleva proprio saperne di riprendere il proprio cammino. Con un ritardo di oltre tre minuti e mezzo dal leader provvisorio e con gli ultimi chilometri da percorrere la prova speciale conclusiva diventa una pura formalità con il driver trevigiano che bada saggiamente a non commettere passi falsi e porta la trazione integrale di casa Mitsubishi sana e salva sulla pedana di arrivo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Con la conclusione dell'ottava Ronde Balcone delle Marche si arriva così al giro di boa della serie Raceday 2015/2016 ed è quindi obbligatorio lanciare uno sguardo alla classifica di campionato: nella provvisoria di Raggruppamento C, dedicata alle vetture di produzione, Aloisi si insedia al quarto posto con un ritardo consistente dal leader Bentivogli ma con soli 5,5 punti che lo separano dalla seconda piazza. Situazione ancora più rosea nella classifica Pirelli del medesimo raggruppamento con Bentivogli a dominare mentre Aloisi condivide con Succi il terzo gradino del podio. I due sono preceduti, per sole tre lunghezze, da Pelijhan. “I weekend storti possono capitare a chiunque” – racconta Bonfadini (Presidente Mach 3 Sport) – “e questa volta è toccato a noi. In condizioni meteo non facili, ricordando sempre la poca esperienza sui fondi sterrati rispetto ai volponi che si trova ad affrontare in campionato, Giovanni ha commesso un paio di errori che lo hanno penalizzato in modo consistente a livello cronometrico. In gare così corte poi recuperare passivi importanti è pressochè impossibile. Guardando però al campionato i giochi restano molto aperti perchè è pur vero che Bentivogli, che non ha bisogno di presentazioni, va fortissimo ma noi ci stiamo difendendo molto bene”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Misteriosa scia luminosa solca i cieli tra le province di Treviso e Venezia

  • Famiglia Zoppas in lutto: morto a soli 55 anni il noto manager Marco Colognese

  • Sparisce di casa andando a fare la spesa: ritrovato nella notte

  • Finisce in acqua mentre gioca in giardino, bimba di due anni muore annegata

  • Coronavirus, oltre 10mila contagi in Veneto: cinque morti nella Marca

  • Infarto al supermercato: pensionato muore facendo la spesa

Torna su
TrevisoToday è in caricamento