16° Memorial Bettiol: a Treviso 1200 nuotatori da tutta Italia ed è record!

Grande successo di pubblico alla manifestazione, organizzata da Natatorium Treviso, che si conferma la più importante d'Italia nella categoria Master. Oltre 2000 presenze gara e ben quattro record italiani

L'assessore Michielan con Desio

TREVISO Una due giorni di grande nuoto, quella andata in scena venerdì 20 e sabato 21 maggio al Centro Natatorio Comunale di Treviso, protagonista del 16° Memorial Andrea Bettiol, organizzato dalla società Natatorium in collaborazione con la famiglia Bettiol e la squadra Master. Il più grande evento italiano di nuoto master (secondo per numeri di partecipazione solo ai campionati federali nazionali) ha consolidato la sua leadership quest’anno, in quella che può definirsi a tutti gli effetti un’edizione da record. Circa 1200 i nuotatori provenienti da tutta Italia, che hanno partecipato per oltre 2000 presenze gara e con 120 formazioni di staffette, registrando nel corso delle due giornate ben 4 record italiani: tra le prestazioni individuali, Matteo Montanari della società ESC, nei 1500 stile libero ha segnato un tempo di  16.42,70, mentre per le staffette 4x100 stile libero mista hanno brillato il team Città sport Vicenza (Rigon Elena, Battistini Marco, Zannol Barbara, Dal Cortivo Marco in 4.14,14), Natatorium Treviso (Barro Stefano, Benetton Martina, Piovesan Lisa, Toniolo Nicola in 4.06,56) e 2001 Padova (Ungarelli Pietro, Catanzaro Manuela, Matterazzo Erica, Cieri Enrico, in 4.46,76).

Un evento da record, ma soprattutto una grande festa che da 16 anni celebra la memoria di Andrea Bettiol, atleta del Natatorium Treviso prematuramente scomparso nel 2000. «Il Memorial è l’evento che meglio sa interpretare lo spirito del movimento Master – spiega Roberto Cognonato, direttore del Centro Natatorio Comunale di Treviso – un movimento nato dagli ex nuotatori ed amatori, nell’ambito dell’esplosione delle discipline natatorie negli anni settanta, diventato negli anni non solo una categoria riconosciuta dalla Federazione, ma un vero fenomeno di massa che mette assieme atleti di tutte le età, dai 25 anni agli over 80. È proprio questo il segreto del successo del nuoto master, la condivisione di esperienze, prestazioni e valori sportivi tra giovani e meno giovani, che trovano nel nuoto un’occasione per stare tutti insieme, con staff, famiglie e amici. Il Memorial Bettiol si è inserito in questo movimento, portando il valore aggiunto di un ricordo, quello di Andrea, che ogni anno unisce migliaia di nuotatori da tutta Italia, che ogni anno si stringono attorno alla famiglia Bettiol: questa è la magia del nuoto e dello sport».

«Le persone festeggiano matrimoni, compleanni, comunioni – afferma Claudio Bettiol, fratello di Andrea – noi festeggiamo mio fratello, che non c’è più, ma che ricordiamo ogni anno nel modo che a lui sarebbe più piaciuto: nuotando. È bellissimo vedere come questa manifestazione, tra le più importanti in Italia nel calendario della FIN, si svolga nel nome di Andrea». Una straordinaria festa del nuoto e dei valori sportivi, animata e sottolineata con la sua particolare energia e capacità di coinvolgimento dall’atleta master e speaker d’eccezione Gilberto Zorat, accompagnato dall’atleta Natatorium e dj Riccardo Daniel. La manifestazione, fondata su uno spirito solidale, ha confermato anche il suo impegno per la raccolta di offerte a sostegno della “Borsa Natatoria”, fondo destinato al sostegno delle famiglie più disagiate per favorire l’attività sportiva dei figli.

finale betttiol2016-2

Potrebbe interessarti

  • Tumore incurabile, il sorriso di Tiziana si spegne a soli 44 anni

  • Trascinate dalla corrente: due sorelle rischiano di annegare nel Piave

  • Cena di sushi, 12 intossicati: isolati due focolai di gastroenterite

  • Cane abbandonato sotto il ponte di Segusino: trovato il proprietario

I più letti della settimana

  • Morto in mare a Jesolo: indagati due bagnini

  • Autostar vende a prezzo ridotto le auto danneggiate dal maltempo

  • Tumore incurabile, il sorriso di Tiziana si spegne a soli 44 anni

  • Jesolo: trovato senza vita il ragazzo disperso in mare

  • Trascinate dalla corrente: due sorelle rischiano di annegare nel Piave

  • Infarto in casa, 50enne ricoverato in fin di vita

Torna su
TrevisoToday è in caricamento