Treviso Basket inarrestabile: Montegranaro si arrende in casa 81-85

Nonostante i 33 punti dell'ex Marshall Corbet, Treviso riesce a portare a casa una preziosissima vittoria in trasferta sul campo della sua diretta rivale in classifica

Foto tratta dal sito della De Longhi Treviso Basket

Trasferta insidiosissima per Treviso che, nella nona giornata di andata del campionato di A2 doveva sfidare al PalaSavelli di Porto San Giorgio la Extralight Montegranaro dei grandi ex Corbett e Negri.

Le due squadre viaggiavano entrambe al secondo posto in classifica, con 12 punti dopo 8 partite giocate. Treviso nell’ultimo turno aveva battuto Jesi al Palaverde per 90-68, mentre la Poderosa era stata sconfitta in casa 71-76 dalla capolista Fortitudo Bologna. Protagonista della serata la guardia Usa (ex Treviso) Marshall Corbett che a fine partita realizzerà la bellezza di 33 punti. I suoi primi quattro timbri portano avanti la Poderosa sul 6-3 dopo due minuti di gioco. I lunghi di Treviso, Lombardi e Tessitori si scontrano sotto canestro con la fisicità di Amoroso e Simmons. Lo statunitense e l’ex Fortitudo Bologna non riescono però a contenere l’energia del centro di Treviso, fresco di convocazione in Nazionale, che impatta benissimo il match con 8 punti a referto fondamentali a tenere la De Longhi a galla. (12 a 13). La Extralight sfrutta alcune disattenzioni colpendo la difesa trevigiana (che deve rinunciare a Wayns e Burnett entrambi con problemi di falli) con un parziale di 9-2 a firma di Negri, Petrovic e Traini (entrato al posto di Palermo). Uglietti non sbaglia l’ultimo possesso del quarto che si chiude con il punteggio di 20-18. Il secondo quarto sembra la fotocopia del primo. Corbett continua a muovere la retina con la freddezza di un serial killer. Treviso, al contrario, predilige il gioco in area con Chillo e Tessitori non trovando grande feeling con tiri da oltre arco. (31-29). Prima dell’intervallo lungo c’è ancora spazio per le due triple consecutive di Corbett e i liberi di Eric Lombardi. (39-33)

È un’altra squadra quella che esce dallo spogliatoio dopo l’intervallo lungo e lo si capisce dall'energia e dall'intensità messa in campo dai ragazzi trevigiani. Lombardi e Tessitori in un amen chiudono il parziale di 9-2 che vale il pareggio (45-45). Wayns “scongelato” dalla panchina dopo diversi minuti con un appoggio a canestro completa la rimonta (46-49). L’intensità del match è pazzesca. Entrambe le squadre corrono e segnano a raffica da una parte all'altra del campo; Lombardi schiacciata in contropiede, completando il gioco da tre punti con il libero aggiuntivo per il fallo commesso da Treier. Chillo risponde al solito infallibile Corbett mantenendo il divario sul +4. (56-60) Un’ingenuità di Eric costa però caro alla De’ Longhi: la sua rimessa dal fondo dopo il canestro di Traini arriva nelle mani di Corbett che senza pensarci manda a bersaglio sulla sirena la sua quinta tripla personale su altrettanti tentativi. (61-60) L’ultimo quarto di gioco mostra quanto Treviso sia cresciuta come squadra nelle ultime settimane. Intensa fino al quarantesimo minuto la formazione di coach Menetti colpisce in maniera omogenea con il solo Tessitori a comandare il tabellino di serata con 20 punti. Alviti impegnato fino ad ora in un gran lavoro difensivo insieme all’Mvp di serata Lorenzo Uglietti, riporta Treviso avanti prima della tripla di Palermo che conferma quanto sia tosta da battere questa Montegranaro. (71-69) Coach Menetti suona la carica e a portare avanti le truppe ci pensa il capitano Antonutti con una schiacciata e una tripla che danno il via al parziale di 9-0, completato da Burnett che di fatto spezza e chiude il match. (71-79) La De Longhi è scappata, la vittoria viene sigillata definitivamente dalla tripla di Davide Alviti che rende inutili i 6 “centri” di Corbett (ultimo ad arrendersi). I liberi di Antonutti sono la firma finale di una prestazione Maiuscola della De Longhi che espugna un campo difficilissimo come quello di Montegranaro proiettandosi con grande fiducia al prossimo match casalingo (mercoledì 5 alle ore 20:30) contro l’Andrea Costa Imola.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovata in casa senza vita: albergatrice trevigiana muore a 63 anni

  • Scopre di avere un tumore, maestra d'asilo muore 5 giorni dopo

  • Allarme rosso per il livello del Piave: ordinati gli sgomberi delle golene

  • Maltempo, sui social insulti contro i veneti alluvionati: «Ben vi sta»

  • Esplode una granata nel garage di casa, 19enne trasportato in ospedale

  • Chiama la polizia per far multare le auto in sosta, ma alla fine a essere sanzionato è lui

Torna su
TrevisoToday è in caricamento