Nuoto, Pozzobon e gli altri: Hydros premia le sue stelle con oltre 20 medaglie in un anno

Gran raduno a San Vendemiano per la squadra agonistica di nuoto che raggruppa i migliori atleti delle piscine di Oderzo, Martellago, Vazzola, Portogruaro e Treviso

Cerimonia di premiazione sabato a San Vendemiano per USD Hydros, la squadra agonistica di nuoto che raggruppa i migliori atleti delle società Arca Nuoto (piscine di Martellago, Oderzo e Vazzola), Centro Nuoto Portogruaro e Natatorium Treviso. In una Sala Giovanni Paolo II gremita di atleti, istruttori e dirigenti, nel corso di una serata che ha dedicato un commosso ricordo a Gabriela “Lella” Scatamburlo, cofondatrice di Arca Nuoto mancata lo scorso 28 agosto, sono stati premiati i protagonisti dei principali risultati sportivi della stagione agonistica appena conclusa e presentati i 25 giovani che da quest’anno entreranno a far parte della società. Negli ultimi dodici mesi sono stati 41 complessivamente gli atleti Hydros che hanno partecipato alle competizioni nazionali e internazionali di nuoto e nuoto di fondo, 15 dei quali si sono classificati nelle prime otto posizioni dei campionati nazionali.

Tra questi, 10 sono andati a medaglia, portandone a casa 16 dai Criteria Giovanili di Riccione (6 ori, 4 argenti, 6 bronzi) e 5 dai Campionati nazionali giovanili di Roma (4 ori e un argento), oltre a 1 oro dai Campionati giovanili estivi di fondo a Piombino, da parte di Alessio Sartoretto nella 2,5 km, e un bronzo dai Campionati primaverili di fondo di Riccione da parte di Andrea Polo, che vanta anche una partecipazione agli assoluti estivi di fondo a Piombino. Tra le altre partecipazioni di prestigio, quelle di Filippo Biasin e Alberto Camilotto, entrambi in gara a Roma agli Internazionali d’Italia – LVI Trofeo Internazionale Sette Colli.

Assente giustificata alla serata, in quanto convocata in collegiale a Piombino con la nazionale di nuoto, la capitana di Hydros e atleta delle Fiamme Oro Barbara Pozzobon, che ha chiuso la stagione con due ori in coppa del mondo di fondo, alla Santa Fe Coronda, in Argentina, e alla 54^ Maratona del Golfo Capri-Napoli, e un argento alla maratona Città di Rosario (Argentina), un sesto posto nella 1,5 km e un primo posto nella 25 km ai Campionati italiani assoluti estivi, un sesto posto nella 10 km in Coppa LEN e infine la partecipazione ai Campionati del Mondo a Gwangju (prima atleta nella storia di Hydros a prendere parte a questa competizione).

«Siamo una società giovane, che sta ottenendo importanti risultati a livello nazionale – commenta Stefano Cerchier, presidente di Arca Nuoto e socio fondatore di USD Hydros – la classifica del campionato per società ci posiziona tra i maschi al 30° posto (su 218) e tra le femmine al 35° (su 219); nel campionato a squadre, categoria ragazzi, siamo al 6° posto su 118 della classifica maschile, al 32° su 115 di quella femminile. La squadra maschile ha conquistato l’8° posto nella classifica generale dei Criteria 2019, il 4° in particolare nella categoria ragazzi, mentre ai Tricolori giovanili di Roma i ragazzi maschi hanno raggiunto il 3° posto. Stiamo lavorando bene e il merito è del nostro staff, ma anche delle famiglie, con cui condividiamo l’onere di educare i giovani e di crescerli attraverso i valori di questo sport».

20191006_141921-2

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I segni evidenti di calo glicemico

  • Il piede diabetico: cure e trattamenti

  • Vince 20mila euro al Lotto e offre il caffè a tutto il bar

  • Dramma nei bagni del McDonald's: trovato morto un 44enne, si sospetta l'overdose

  • Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: fiere e mercatini accendono l'autunno

  • Malore dopo lo spinello: la causa della morte non è stato il trauma cranico

Torna su
TrevisoToday è in caricamento