giovedì, 31 luglio 22℃

Pallacanestro Treviso: botta e risposta a mezzo stampa con Zago

Scambio di cortesie a distanza tra Bruno Zago e Pallacanestro Treviso, dopo la conferenza stampa di martedì, che annunciava il ritiro del patro di ProGest dal progetto del Consorzio Universo Treviso

Redazione 20 giugno 2012

Divorzio in stile italiano, quello tra Bruno Zago e Pallacanestro Treviso, con tanto di rimbrotti a mezzo stampa.

Alla conferenza stampa di ieri di Consorzio Universo Treviso, Bruno Zago aveva risposto attraverso una nota di ProGest e ieri sera, puntuale, è arrivato un comunicato di precisazione da parte di Verde Sport.

"Pallacanestro Treviso e il Consorzio Universo Treviso - si legge - ci tengono a puntualizzare che non si è mai parlato di 'sostenere la Pallacanestro Treviso da solo', tanto è vero che è stato costituito un Consorzio con 67 aziende aderenti al progetto e che non si è parlato di 'defezione rispetto all’impegno annunciato di sostenere economicamente la squadra trevigiana', ma per l’esattezza di 'non voler partecipare al progetto della Pallacanestro Treviso'".

Se di "defezione" si è parlato, sottolinea Pallacanestro Treviso, è stato fatto in un altro contesto e, per la precisione, nel commento di Riccardo Pittis: “Con la defezione di Zago è venuto a mancare il punto di riferimento”. Di defezione ha parlato anche Claudio Coldebella, ricorda la nota: “Non è una questione di soldi, ma con il defilarsi del signor Zago viene a mancare il punto di riferimento di garanzia”.

Annuncio promozionale

"Questo a ribadire - conclude la nota di Verde Sport - che la Pallacanestro Treviso e il Consorzio Universo Treviso hanno preso unicamente atto a malincuore della decisione del sig. Bruno Zago di non volere partecipare alla società".

Claudio Coldebella
basket

Commenti