Calciomercato in casa rossoblù: anche Alice Bonassi sposa il nuovo progetto Permac

L’estremo difensore friulano, classe 1992, è stata già protagonista tra i pali del Tavagnacco per ben 5 campionati complessivi in Serie A

Un ulteriore rinforzo di qualità si aggiunge alle fila vittoriesi, corroborando – nella fattispecie – un parco portieri già di primissimo ordine, composto dalla bandiera rossoblù Giulia Reginato e dal talento made in cantera Chiara Da Ronch. Il Permac Vittorio Veneto si è infatti ufficialmente assicurato per la prossima stagione in Serie Cadetta le prestazioni sportive dell’estremo difensore classe 1992 Alice Bonassi, già protagonista tra i pali del Tavagnacco per ben 5 campionati complessivi in Serie A. Il nuovo portiere rossoblù, friulana doc, lascia calcisticamente per la prima volta la propria Regione, dopo aver vestito – oltre alla maglia gialloblù – le divise di Pordenone e Udinese, ricoprendo tra le bianconere del capoluogo anche il ruolo di capitano. Alice ha scelto di indossare la casacca con il 25, numero strettamente legato alla propria sfera famigliare.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Queste le prime parole del nuovo goalkeeper di casa Permac: Ho scelto Vittorio Veneto perché è sempre stata una società importante e penso sia il posto giusto per riuscire ad esprimersi al meglio in campo, senza dimenticare la fondamentale componente 'divertimento'. Ho sposato la causa principalmente per la mia soddisfazione, ma al tempo stesso per una mia amica che ha lottato tanto ma non potrà continuare a praticare il suo sport preferito la prossima stagione; in un certo senso quest’anno vorrei giocare 'anche per lei'. Spero di fare bene dimostrando di essere cresciuta in questi anni e di poter dare il mio contribuito alla causa del Vittorio Veneto. Non mi sono posta degli obiettivi specifici, se non fare e dare sempre e comunque il meglio di me stessa".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Borsa di cibo gettata tra i rifiuti: «Uno spreco che fa rabbia»

  • Malore improvviso durante la gita in bici: morto Carlo Durante, oro paralimpico nel '92

  • Camion carico di pollame finisce sulla pista ciclopedonale

  • Partita la maxi campagna vaccinale per 15mila ragazzi trevigiani

  • Schiacciato da un camion in rotonda, ciclista muore a 63 anni

  • Nuova ordinanza di Zaia: «Mascherine solo al chiuso o a meno di un metro»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento