Ponzano aderisce alla Giornata Mondiale dello Sport per lo Sviluppo e la Pace

Il sindaco Monia Bianchin e la dott.ssa Antonella Stelitano (delegata provinciale del Comitato Nazionale Italiano Fair Play) hanno aderito alla campagna di "Peace & Sport"

A sinistra il Sindaco di Ponzano Veneto Monia Bianchin, a destra la dott.ssa Antonella Stelitano

Il 6 aprile è la "Giornata Mondiale dello sport per lo sviluppo e la pace", proclamata dall'ONU nel 2013 (il 6 aprile ricorda la data dell'apertura dei Giochi Olimpici moderni ad Atene nel 1896). L'obiettivo della giornata, celebrata ogni anno in tutto il mondo, è quello di riconoscere allo sport l'impatto positivo che può avere nella promozione dei diritti umani e dello sviluppo economico e sociale, favorendo un clima di tolleranza, di comprensione e di pace fra i popoli.

Per questo motivo ogni anno viene lanciato un appello affinché nei luoghi dove si pratica lo sport (ma non solo) chi crede che lo sport sia uno strumento di pace e ne condivide i valori si faccia una foto con un cartoncino bianco in mano. La foto deve poi essere postata, entro il 6 aprile, sui canali social personali o dell'ente, con l'aggiunta dell' hashtag #WhiteCard e menzionando @PeaceandSport. Le foto vengono infine caricate sul sito dell'Ufficio ONU di Ginevra. E per l'occasione anche il Comune di Ponzano Veneto, con il sindaco Monia Bianchin, e la dott.ssa Antonella Stelitano (delegata provinciale del Comitato Nazionale Italiano Fair Play) hanno aderito alla campagna di "Peace & Sport".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detrazioni fiscali: tracciabilità obbligatoria per le spese del 2020

  • Diabete e retinopatia, il prof. Bandello: "Siamo all'avanguardia, ma ancora pochi screening"

  • Attacco cardiaco porta via alla vita Maria Fernanda, giovane mamma 31enne

  • Chiudono "Rosa e Baffo" e pub "Rosa": piazza di Bonisiolo deserta

  • Lanciamissili abbandonato in un fossato, giallo a Ponzano Veneto

  • Tragedia in A28, indagata per omicidio stradale anche la figlia della vittima

Torna su
TrevisoToday è in caricamento