Giornalisti e ingegneri in campo per solidarietà ai territori bellunesi

TV Pressing, la squadra dei giornalisti di Treviso, e una compagine dell’Ordine degli Ingegneri della Marca si sfidano a Ponzano Veneto

La squadra del Tv Pressing

Sono passati oltre cinque mesi dalla terribile tempesta “Vaia” che colpì il Bellunese sul finire dello scorso ottobre, ma nelle aree delle nostre montagne c’è ancora molto da fare per ridare vita a quelle zone. Ecco perché domenica 14 aprile (ore 10,30), nel Parco urbano di via del Bellato a Ponzano Veneto, TV Pressing, squadra dei giornalisti di Treviso, e una compagine dell’Ordine degli Ingegneri della Marca, scendono in campo per una raccolta fondi a favore delle terre colpite dal maltempo nello scorso autunno. L’appuntamento è di quelli da non perdere: due rappresentative quantomai distanti fra loro nella vita professionale, si uniscono per uno scopo benefico in una partita amichevole di calcio con l’obiettivo di raccogliere fondi da destinare a quei Comuni di montagna flagellati da piogge, vento ed esondazioni. Così Alberto Pivato, consigliere dell’Ordine degli Ingegneri di Treviso: «L’Ordine degli Ingegneri di Treviso ritiene la promozione ed il sostegno di momenti aggregativi, come una partita di calcio a scopo benefico, azioni importanti per arricchire la figura ed il ruolo dell’ingegnere nella società».

«E’ importante che non si spengano le luci sul disastro verificatosi nel Bellunese e che si alimenti nel tempo la catena di solidarietà che si era messa in moto nell'autunno scorso -ha aggiunto Tiziano Graziottin, presidente di TV Pressing- Anche un appuntamento come questo è un piccolo segnale di attenzione e vicinanza a popolazioni così duramente colpite». TvPressing, giunta oramai al suo 18esimo anno di vita, ha tagliato l'anno scorso il traguardo dei 100mila euro netti raccolti e messi a disposizione di associazioni e strutture del volontariato e della solidarietà.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Accende la stufa a pellet con l'alcool, 31enne gravemente ustionata

  • Male incurabile: addio a Sonia Scattolin, segretaria della Regione

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Blitz antidroga della polizia locale sui bus degli studenti del "Turazza"

  • Movida trevigiana sotto controllo: stangato un locale etnico con all'interno 25 pregiudicati

Torna su
TrevisoToday è in caricamento