Tutto pronto a Ponzano Veneto: domenica in 155 al via del 50° Trofeo Bianchin

Ad aprire la lunga lista degli iscritti sarà, con il dorsale 1, il tricolore Under 23 Marco Frigo a cui, prima del via, verrà consegnato la medaglia d'oro intitolata alla memoria di Fabio Artuso

Credit www.photors.it

Il Trofeo Gianfranco Bianchin si appresta a festeggiare domenica il mezzo secolo di vita: 50 anni di storia e tradizione ciclistica a Ponzano Veneto che saranno condensati in una giornata dalle grandi emozioni sportive ed agonistiche allestita con la consueta passione dal Velo Club Gianfranco Bianchin del presidente Stelio Pizzolato. Al via della prova inserita nel calendario nazionale riservato ad Elitè e Under 23, che assegnerà anche l'8° Memorial Cav. Elio Zanatta, il 5° Memorial Denis Urdich e il 3° Memorial Remigio Zanatta, si presenteranno ben 155 regolarmente iscritti dalla segreteria coordinata magistralmente da Antonella D'Incà: ritrovo di partenza fissato presso la Bechèr House di Ponzano Veneto dove sfileranno tutti gli atleti prima del via ufficiale che verrà dato a mezzogiorno in punto.

Ad aprire la lunga lista degli iscritti sarà, con il dorsale numero uno, il tricolore Under 23 Marco Frigo a cui, prima del via, verrà consegnato la medaglia d'oro intitolata alla memoria di Fabio Artuso; tra i più attesi della vigilia anche l'azzurro Alessandro Covi (Colpack), il pescarese Francesco Di Felice (General Store), il trentino Samuele Zambelli (Iseo Rime Carnovali) e gli esperti Flavio Tasca (Work Service Videa) ed Enrico Salvador (Northwave Cofiloc). Folta anche la rappresentanza degli stranieri con le bandiere di Slovenia, Ungheria, Giappone, Moldavia, Venezuela, Russia, Gran Bretagna, Colombia, Norvegia, Stati Uniti, Lussemburgo e Francia che sventoleranno in gruppo. E proprio tra gli stranieri, fari puntati sul transalpino Clement Champoussin (Chambery Cyclism Ag2r La Mondiale), terzo lo scorso anno, fresco vincitore in questo 2019 di una tappa e della classifica finale al Giro del Friuli Venezia Giulia.

Al foglio firma del Trofeo Bianchin ci sarà spazio anche per una simpatica celebrazione dedicata alle 1000 vittorie di Luciano Rui da direttore sportivo della Zalf Euromobil Désirée Fior: un traguardo raggiunto proprio in settimana dal dirigente del ciclismo trevigiano che verrà festeggiato prima dello start ufficiale. "Sarà una giornata ricca di emozioni per tutti noi tra celebrazioni e una gara che promette grande spettacolo" ha anticipato il presidente Stelio Pizzolato, al suo primo Trofeo Gianfranco Bianchin alla guida del sodalizio giallo-verde. "Non posso che ringraziare tutti i volontari, le forze dell'ordine, le autorità e gli sponsor che hanno reso possibile tutto questo e augurare il meglio agli atleti che domani si presenteranno ai nastri di partenza della nostra gara. Il nostro staff ha allestito tutto nei minimi dettagli per accogliere in maniera calorosa tifosi ed atleti: per tutti gli appassionati, domani, l'appuntamento sarà sulle strade attraversate dal Trofeo Bianchin per assistere ad una grande corsa e ad una festa in onore di questi primi 50 anni di una manifestazione che mi auguro possa continuare ancora per tanti anni perchè è entrata a far parte di diritto del patrimonio morale, culturale e di tradizioni di Ponzano Veneto".  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tumore incurabile, il sorriso di Giorgio De Longhi si è spento a 57 anni

  • Diabete e festività: come scegliere i cibi senza rinunce

  • Legato in un bosco e picchiato per vendetta: nei guai anche un'influencer trevigiana

  • Incidente in motorino, Roberto Artuso muore dissanguato in Congo

  • Picchia un bambino per rubargli la borsa della madre: panico fuori dall'asilo

  • Tumore incurabile, papà Fabio muore in pochi mesi a 51 anni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento