Pozzobon d'argento a Rosario, unica italiana a medaglia nella 2^ gara di Coppa del Mondo

La trevigiana delle Fiamme Oro, unica italiana a medaglia alla 21^ Maratona Acquatica “Città di Rosario”, chiude con un oro e un argento il bilancio delle prime due tappe del FINA Ultramarathon World Series 2019

Barbara Pozzobon conquista una medaglia d’argento alla 21^ Maratona Acquatica “Città di Rosario”, seconda tappa del circuito di coppa del mondo FINA Ultramarathon World Series 2019. Un risultato straordinario quello ottenuto ieri dalla 25enne trevigiana delle Fiamme Oro, unica italiana a medaglia nella 15 km attraverso le acque del fiume Paranà, dove, a sei giorni di distanza dal successo azzurro alla Santa Fè Coronda, è andata in scena la grande rivincita dei nuotatori argentini, che tra maschi e femmine si sono aggiudicati cinque delle sei medaglie disponibili.

La poliziotta di USD Hydros ha dato vita a una prova di forza e coraggio, nonostante un’influenza virale l’avesse fortemente debilitata nel corso della settimana, compromettendone la preparazione alla sfida. In condizioni fisiche precarie, Barbara ha mantenuto il ritmo del gruppo di testa dal primo fino al penultimo giro, chiudendo poi in seconda posizione dietro alla prima classificata Cecilia Biagioli e davanti a Julia Arino (per altro le uniche due atlete in gara a non aver preso parte alla Maratona nel Rio Coronda di domenica scorsa). 

Pozzobon torna a casa dalla trasferta argentina con il bottino di un oro e un argento, che valgono complessivamente 135 punti e quindi attualmente il primo posto nel ranking del FINA Ultramarathon World Series. Una posizione che la nuotatrice di Maserada sul Piave sarà impegnata a difendere nelle prossime quattro tappe del circuito mondiale di gran fondo: a luglio in Canada la traversata di 32 km del lago St-Jean, in agosto la 25 km nel lago di Ocride in Macedonia e la 20 km di Novi Vinodolski in Croazia, infine a settembre la classica 36 km della Maratona del Golfo Capri - Napoli.

podio maratona citta di rosario-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Accende la stufa a pellet con l'alcool, 31enne gravemente ustionata

  • Male incurabile: addio a Sonia Scattolin, segretaria della Regione

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Blitz antidroga della polizia locale sui bus degli studenti del "Turazza"

  • Movida trevigiana sotto controllo: stangato un locale etnico con all'interno 25 pregiudicati

Torna su
TrevisoToday è in caricamento