Prosecco Run: torna domenica la corsa tra le cantine trevigiane

Appuntamento domenica 1 dicembre sulle colline patrimonio Unesco. Al via, oltre a Gobbo, Magagnoli, Mason e Spinazzè, anche Bamoussa e il keniano Koech. Alla partenza 1200 atleti

Prosecco run, edizione passata (Foto credit: Pizzolato)

Quella di domenica 1 dicembre sarà sicuramente una giornata di festa, socialità, convivialità e tanta passione per la corsa nelle colline dichiarate alcuni mesi fa patrimonio dell’umanità dall’Unesco.

La Prosecco Run (quest’anno alla decima edizione) promette di regalare grandi emozioni e “degustazioni” di bollicine nel passaggio dentro 17 cantine del Prosecco Superiore Conegliano Valdobbiadene Docg, tra Vidor, Mosnigo, Colbertaldo, Valdobbiadene e San Giovanni. Un evento che unisce l’essere alla portata di tutti e gli aspetti agonistici. La gara maschile sui 21,097 km riserverà sicuramente momenti tecnici di rilievo: a lottare per le prime posizioni, ci saranno il secondo, il terzo e il quarto dell’edizione 2018, rispettivamente Simone Gobbo (Trevisatletica), l’emiliano Rudy Magagnoli (Discobolo Atletica Rovigo) e lo junior di Silca Ultralite Vittorio Veneto, Andrea Mason, quest’anno bronzo tricolore di categoria proprio sulla distanza della maratonina. Al via anche il compagno di squadra, il triathleta, bronzo tricolore under 23 nel triathlon olimpico, Federico Spinazzè. Fari puntati sull’azzurro olimpico a Rio 2016, specialista delle siepi, Abdoullah Bamoussa (Atletica Brugnera Friulintagli), vincitore dell’edizione 2017 e varie altre volte sul podio dell’evento firmato Trevisomarathon. I favori del pronostico sono però per il keniano Joash Kipruto Koech (Atletica Potenza Picena) che vanta il migliore primato personale sulla mezza maratona (1h02’04’’, Udine, 2016), quest’anno a 1h04’36’’ a Fucecchio. Il percorso della Prosecco Run, con saliscendi e cambi di ritmo e terreno, richiederà grande intelligenza agonistica e un impegnativo lavoro muscolare. Nota rosa: al via ci sarà anche un capitano della Guardia di Finanza, la 29enne Giulia Montagnin, lo scorso anno sesta sul traguardo di Vidor.

Gli oltre 1200 al via della gara internazionale Fidal (start dalla cantina La Tordera alle ore 10) arriveranno, oltre che dal Veneto, da fuori regione (con Emilia Romagna e Lombardia come le più rappresentate) e dall’estero: indosseranno il pettorale austriaci, argentini, inglesi, finlandesi, francesi, americani, slovacchi, moldavi, polacchi, spagnoli, peruviani, indiani, canadesi, albanesi e russi. Sarà uno spettacolo di colori quello che andrà in scena domenica tra i vigneti, le stradine e dentro le cantine. Accanto alla 21,097 km ci sarà anche la Prosecchina di 10 km, manifestazione ludico-motoria Fiasp aperta a tutti (partenza alle 10.10 sempre da La Tordera). Per partecipare è possibile iscriversi sia domani, sabato 30 novembre, dalle ore 14 alle ore 18 nel Centro Polifunzionale di Vidor sia il giorno stesso della manifestazione, domenica 1 dicembre, dalle 7.30 alle 9.40 nella sede della partenza, alla cantina La Tordera. Non mancherà un evento dedicato ai più piccoli, la staffetta su strada per gli alunni delle scuole medie del territorio (Valdobbiadene, Vidor, Pederobba, Cornuda, Cavaso, Crocetta e Maser) organizzata in collaborazione con Atletica Pederobba e Atletica Valdobbiadene e coadiuvata dal professor Modesto Bonan. Il percorso si svilupperà su un tracciato di 750 metri compreso tra le vie Palladio, Tintoretto e Canaletto (inizio ore 10.30). Fulcro logistico della Prosecco Run sarà il centro polifunzionale di piazza Capitello, che ospiterà non solo le operazioni pre-gara (distribuzioni pettorali), l’arrivo ma anche il pasta party finale e le premiazioni. Lungo i 21,097 km della gara internazionale Fidal sulle strade del Prosecco Superiore Conegliano Valdobbiadene Docg, tra Vidor, Mosnigo, Colbertaldo, Valdobbiadene e San Giovanni, queste le cantine che verranno attraversate: La Tordera, sede di partenza ufficiale, De Faveri Spumanti, Cantine Fratelli Rizzetto, Azienda Agricola Sentier, Cantina Ce.Vi.V., Cantina Fratelli Tormena, Azienda Agricola Frozza, Azienda Agricola Giotto, Mass Bianchet, Cantina Al Cartizze di Bepi Boret, Casa Gialla di Zanetton, Azienda Agricola Campion, Cantina Torre Zecchei, Azienda Agricola Valvarse di Sergio Paset, Cantina Graziano Sanzovo, Val d’Oca Cantina Produttori di Valdobbiadene e Azienda Agricola Riccardo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Fossalunga, imprenditore e padre di due figlie trovato morto

  • Acqua micellare: le verità nascoste

  • Cade dallo slittino, batte la testa e muore in ospedale a 19 anni

  • Uccisa a Capo Verde: sui social una raccolta fondi per aiutare i figli

  • Chiede al bar gratta e vinci per 400 euro: non vince nulla ed esce senza pagare

  • Suicidio sui binari a San Fior, Venezia-Udine bloccata per tre ore

Torna su
TrevisoToday è in caricamento