Poker d’assi per il Germinal Karate Castelfranco alle selezioni regionali

Alice Belvini, Anthea Ferro, Nicola Cavasin e Andrea Pizziolo sono stati tutti vincitori nelle rispettive categorie. Unico rammarico della gara la squalifica di Alessandro Gatto negli 84 kg

CASTELFRANCO VENETO Ancora un grande successo per il Germinal Karate Castelfranco alle selezioni regionali assolute di kumite (combattimento +18 anni). La gara si è svolta a Rosà come ormai da vent'anni, e rappresenta il meglio del Karate per la specialità combattimento nel Veneto. Si affrontano infatti i migliori atleti di tutte le province, per aggiudicarsi la qualificazione alla finale Nazionale che si svolgerà poi a Roma, quest’anno il 14 e 15 aprile al centro olimpico di Ostia Lido.

Quattro le medaglie d'oro vinte dagli assi del Karate Castelfranco: Alice Belvini, Anthea Ferro, Nicola Cavasin e Andrea Pizziolo tutti vincitori delle rispettive categorie. Un plauso innanzitutto alle giovanissime Alice e Anthea che, nate nel 2001 e ancora diciassettenni, vincono le rispettive categorie 50 kg e 61 kg affrontando atlete molto più esperte (fino a 30 anni). Non solo, vincono nettamente e senza commettere errori: ogni incontro viene dominato, dimostrando grande capacità e determinazione.

Molto bene anche il settore maschile castellano, nei 60 kg Nicola Cavasin dopo un periodo difficile dimostra il suo grande talento vincendo nettamente tutti gli incontri eliminatori e approdando alla finale in modo sicuro e motivato. Qui trova l’avversario veneziano Rota che batte 7-0, piazzando delle splendide tecniche di calcio e pugno e dominando nettamente anche quest'ultimo incontro. Grande gara anche di Andrea Pizziolo, che pur essendo coach del Karate Castelfranco dimostra ancora grandi capacità da atleta e domina in modo netto tutta la categoria, vincendo tutti gli incontri senza subire punti e piazzandone invece un numero totale di 14.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Unico rammarico della gara la squalifica di Alessandro Gatto, che gareggiando negli 84 kg viene espulso dalla gara per uno sfortunato incidente con l’avversario trevigiano. «Gatto poteva vince la categoria, e sarebbe stato uno dei pochi atleti Veneti veramente competitivo ai Campionati Italiani, è una vera sfortuna che per un incidente sia stato squalificato e escluso da questa gara» commenta il Direttore Tecnico Niki Mardegan. Il club castellano in tutto porterà a Roma un totale di 8 atleti. Ai 4 campioni regionali (Ferro, Belvini, Pizziolo, Cavasin) e Giovanni Trentin, 5° qualificato in questa selezione, si vanno ad aggiungere i medagliati ai campionati italiani 2017, quindi già qualificati di diritto alla finale nazionale: Federico Loro 94 kg, Giacomo Andretta 67 kg, Giacomo Lucietti 84 kg.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Il Veneto è di nuovo una regione a rischio elevato»

  • Zaia getta acqua sul focolaio: «Contagi non ripresi. Ordinanza non sarà più restrittiva»

  • Zaia, nuova ordinanza: «Doppio tampone per i lavoratori che tornano in Veneto»

  • Coronavirus, nuovo aumento di casi in Veneto, Zaia: «Sono preoccupato»

  • Ecco negozi trevigiani che effettuano la consegna della spesa a domicilio

  • Sbaglia il tuffo da un pontile di Jesolo: grave un 19enne, rischia la paralisi

Torna su
TrevisoToday è in caricamento