Spettacolo a Monigo, il Benetton soffre ma contro i Blues vince col cuore allo scadere

Bella partita tra i Leoni e i gallesi, tirata al massimo fino all'ultimo secondo quando la meta di Ioane e la successiva trasformazione di Allan hanno fatto esplodere la gioia dei tifosi

(Credit www.pro14rugby.org)

TREVISO Spettacolo a Monigo, una serata da ricordare e da inserire negli annali visto che per la prima volta nella sua storia la Benetton ha vinto le prime due partite del Guinness Pro14, il tutto grazie ad una meta oltre lo scadere di Monty Ioane, poi trasformata da un Tommaso Allan in versione cecchino. Una partita tirata al massimo, con continui capovolgimenti nel punteggio, tanto che a pochi secondi dalla fine i Leoni sembravano ormai spacciati. Il cuore dei biancoverdi, spinti da un caloroso pubblico, ha però avuto la meglio sugli indisciplinati gallesi che si sono smontati proprio sul più bello, a un passo dalla vittoria (decisive le due ammonizioni consecutive prima a Robinson al 78' e poi a Gill all'80'). E così, dopo il successo della scorsa settimana in trasferta coi Dragons, il Benetton ottiene un risultato di spessore (27-25 il risultato finale) anche con i Cardiff Blues e, tenuto conto anche degli ottimi risultati avuti durante le amichevoli estive, l'obiettivo minimo dei playoff ora sembra davvero alla portata. 

Per quanto riguarda gli uomini in campo, la linea dei trequarti del Benetton Rugby vedeva ad estremo Jayden Hayward, sulle ali Ratuva Tavuyara e Monty Iaone. Il reparto dei centri era invece occupato dalla coppia composta da Tommaso Benvenuti e Luca Morisi con in mediala la confermata coppia Tito Tebaldi e Tommaso Allan. Il reparto degli avanti  aveva poi la prima linea composta da Nicola Quaglio, che prendeva il posto dell’infortunato Zani, Hame Faiva e Tiziano Pasquali. In seconda invece erano presenti Marco Fuser alla sua 100esima presenza in biancoverde ad affiancare capitan Dean Budd, poi il pack di flanker Sebastian Negri e Abraham Steyn insieme al numero 8 Robert Barbieri.

La cronaca:

La gara parte subito con ritmi elevati e vede i gallesi conquistare un calcio di punizione che Evans calcia fuori lasciando il tabellino invariato. Un secondo attacco da parte dei Blues trova i biancoverdi ben piazzati ed abili a bloccare gli ospiti prima di andare in meta. Al 9’ una buona azione offensiva porta i Leoni vicino alla meta con Ioane portato fuori poco prima di schiacciare oltre la linea. Il gioco riprende, gli uomini di Crowley conquistano prima l’ovale e poi un calcio di punizione che Allan spedisce dritto in mezzo ai pali portando i suoi in vantaggio.

Poco dopo Cardiff pareggia i conti con il piazzato di Evans. I biancoverdi cercano di replicare nella stessa maniera, ma questa volta Allan non è preciso ed il suo calcio termina fuori di poco. Al 24’ altro fallo in favore dei padroni di casa che questa volta scelgono di andare in touche. La rimessa laterale di Faiva però non è delle migliori. I Leoni non perdono tempo e recuperano l’ovale nel tentativo di andare in meta. Fermati in maniera fallosa vanno in touche sui 5m avversari. Dalla rimessa Tebaldi, con uno splendido calcetto a scavalcare la difesa dei Blues, trova Allan che schiaccia oltre linea. Lo stesso trasforma da posizione favorevole la propria marcatura.

Al 33’ meta tecnica concessa dal direttore di gara in favore del Cardiff che pareggia. Un paio di minuti dopo, i Leoni rimangono anche in 14 per l’ammonizione ai danni Barbieri. Gli ospiti trovano il modo di passare in vantaggio con il piazzato di Evans e raddoppiare con lo stesso allo scadere di primo tempo. Il primo tempo si chiude sul 10 a 16 in favore dei Blues. La seconda frazione di gioco si apre ancora con l’apertura ospite che dalla piazzola cerca di tre punti senza però trovarli. Al 50’ però i Leoni trovano i punti del nuovo sorpasso con la meta di Steyn trasformata da Allan. Tutto nato da un break di Tavuyara supportato dall’ala australiana Ioane.

Al 54’ i Leoni allungano le distanze con un piazzato di Allan che fa +3. Il neo entrato Anscombe poco dopo centra i pali. Al 60’ Allan ha la possibilità di andare nuovamente sulla piazzola ma questa volta fallisce. Al 62’ Blues in meta con Dacey ma il direttore di gara dopo un consulto con il TMO annulla per in avanti. Squadre ancora indisciplinate, calcio di punizione concesso dai biancoverdi davanti i pali, Anscombe dalla piazzola non fallisce. Anscombe al 72’ è ancora caldo e manda in mezzo i pali il terzo calcio di punizione del suo match. I Leoni non demordono vanno così in touche sui 22 avversari, portano a terra l’ovale subiscono fallo e calciano sui 5 metri. Serie di mischie con i Leoni che mostrano la loro superiorità e che trovano la meta sull’out di sinistra con Ioane. Allan trasforma da posizione non facile regalando ai suoi il secondo successo consecutivo.

Marcatori: 12’ p. Allan, 20’ p. Evans, 28’ meta Allan tr. Allan, 33’ meta tecnica (C), 37’ p. Evans, 40’ p. Evans, 50’ meta Steyn tr. Allan, 54’ tr. Allan, 57’ p. Anscombe, 68’ p. Anscombe, 72’ p. Anscombe, 80’ meta Ioane tr. Allan.

Note: 35’ giallo a Barbieri, 79’ giallo a Robinson, 83’ Gill

Benetton Rugby: 15 Jayden Hayward, 14 Ratuva Tavuyara, 13 Tommaso Benvenuti, 12 Luca Morisi (62’ Marco Zanon), 11 Monty Ioane, 10 Tommaso Allan, 9 Tito Tebaldi (48’ Dewaldt Duvenage), 8 Robert Barbieri (62’ Marco Barbini), 7 Abraham Steyn, 6 Sebastian Negri (70’ Marco Lazzaroni), 5 Dean Budd (C), 4 Marco Fuser (46’ Irne Herbst), 3 Tiziano Pasquali (46’ Simone Ferrari), 2 Hame Faiva (58’ Engjel Makelara), 1 Nicola Quaglio (46’ Cherif Traore). Head Coach: Kieran Crowley

Indisponibili: Tomas Baravalle, Luca Bigi, Ignacio Brex, Andrea Bronzini, Angelo Esposito, Ornel Gega, Edoardo Gori, Nasi Manu, Giovanni Pettinelli, Marco Riccioni, Federico Zani

Cardiff Blues: 15 Matthew Morgan, 14 Jason Harries, 13 Rey Lee-Lo, 12 Willis Halaholo, 11 Owen Lane, 10 Jarrod Evans (52’ Gareth Anscombe), 9 Lloyd Williams (59’ Tomos Williams), 8 Nick Williams (43’ Josh Navidi), 7 Ellis Jenkins (c), 6 Josh Turnbull, 5 Rory Thornton, 4 George Earle (59’ Olly Robinson), 3 Dmitri Arhip (59’ Dillon Lewis), 2 Kristian Dacey (43’ Ethan Lewis), 1 Brad Thyer (43’ Rhys Gill). A disposizione: 23 Garyn Smith. Head coach: John Mulvihill

Arbitro: Sean Gallagher (IRFU)
Assistenti: Stuart Gaffikin (IRFU), Gianluca Gnecchi (FIR)
Citing Commissioner: Stefano Marrama e Claudio Blessano (FIR)
TMO: Stefano Penne (FIR)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Trovata cadavere Rosanna Sapori, giornalista «scomoda» del Nordest

  • Tragedia da "Ciao bei": aiuto cuoco muore per un malore

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Cadavere affiora dal Monticano, è il corpo di Marco Dal Ben

  • Blitz antidroga della polizia locale sui bus degli studenti del "Turazza"

Torna su
TrevisoToday è in caricamento